×

Sanremo 2019, Baglioni canta e Salvini scatta il selfie con la TV

Il vicepremier Matteo Salvini ha pubblicato un selfie scattato con la TV nel momento in cui il direttore artistico di Sanremo cantava "E tu".

Sanremo, Baglioni e Salvini
Sanremo, Baglioni e Salvini

“Eccolaaaaaaa!”. Con tanto entusiasmo il vicepremier Matteo Salvini ha accolto l’esibizione di Claudio Baglioni sulle note di E tu, durante la terza serata del Festival di Sanremo. Il ministro dell’Interno ha pubblicato su Instagram un selfie scattato di fianco alla televisione, proprio nel momento in cui le telecamere hanno inquadrato il cantante e direttore artistico.

“Accoccolati ad ascoltare il mare, quanto tempo siamo stati, senza fiatare… Ora posso addormentarmi tranquillo“, ha commentato il leader leghista. Senza dimenticare un riferimento alla campagna elettorale abruzzese, augurando la buona “notte da Rivisondoli, amo l’Abruzzo”.

Lo scontro Salvini-Baglioni

In molti, tra gli utenti social, hanno interpretato il commento di Salvini in risposta al direttore artistico. Baglioni infatti, a inizio serata, aveva lanciato quella che sembrava essere una provocazione al ministro dell’Interno: “Abbiamo un quasi extracomunitario sul palco“.

Baglioni “Il terzo anno? Forse”

Durante la conferenza stampa successiva alla seconda serata della kermesse, il cantante e presentatore ha provato a smorzare i toni e a far dimenticare la querelle con il vicepremier. “Io credo che nn sia una questione di pace né di guerra”, ha spiegato ai giornalisti. “Da parte mia non c’è mai stata alcuna guerra. Sono felice che ci sia un telespettatore così illustre che guarda il Festival di Sanremo”.

Non esclude la possibilità di poter calcare nuovamente il palco dell’Ariston, per il terzo anno consecutivo. “Mi farebbe piacere“, ha ammesso. Tuttavia “sono d’accordo con Teresa De Santis, la direttrice di Rai1. Ogni volta è un impegno grande. Bisogna sempre dimostrare di fare di più e diversamente. Forse, per missione verso la parte musicale, un po’ di voglia ci potrebbe essere. Ma penso che bisogna prima terminare un tratto di strada per poter ripartire”.

Contents.media
Ultima ora