Mahmood, indiscrezione a luci rosse: "Di potente non ha solo la voce" | Notizie.it
Mahmood, indiscrezione a luci rosse: “Di potente non ha solo la voce”
Lifestyle

Mahmood, indiscrezione a luci rosse: “Di potente non ha solo la voce”

Mahmood, indiscrezione hot
Mahmood

Il giornalista Alberto Dandolo divulga un "innocente pettegolezzo" sul vincitore di Sanremo, sempre più sex symbol.

Mahmood è senza dubbio il personaggio del momento. Il cantautore 26enne ha conquistato la 69.a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Soldi” (che sta volando in tutte le classifiche) e rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest in programma a maggio a Tel Aviv, in Israele. Il suo volto ha campeggiato per giorni su tutti i siti web ed è finito anche sulla copertina (nella parte laterale) del noto settimanale Chi.

Il commento di Dandolo

Sulla prima pagina della rivista compare una foto di Mahmood in slip e il titolo “Il vincitore del festival nuovo sex symbol”. Sarà anche per questo che Alberto Dandolo, noto giornalista, ha deciso di divulgare su Instagram un “innocente pettegolezzo” sul cantante (lo ha definito lui stesso così): “Di potente non ha solo la voce! Ridiamo un po’… Grande Alessandro!”. Chiaro ed esplicito il riferimento e di fatto il web si era già scatenato dopo la pubblicazione dell’immagine di Mahmood quasi nudo, esprimendo apprezzamento non solo per le sue doti canore.

Le polemiche

Intorno alla figura di Mahmood e sono state diverse le polemiche.

Molti hanno usato il suo successo sanremese per fini politici, altri sembrano averlo osteggiato, per così dire, per le sue origini (suo padre è egiziano ma lui è nato e vive a Milano). “In queste ore ne stanno dicendo tante. Troppe. Forse usciranno notizie finalizzate ad affossare la sua neonata carriera. Non credeteci. So di certo che vere non sono” sottolinea ancora Dandolo. Chi si è limitato a esprimere un giudizio musicale è stato Albano a Un giorno da pecora su Rai Radio 1: “La sua canzone Soldi è simpatica, per carità. Secondo me però, con tutto il rispetto di tutti coloro che fanno rap, stanno uccidendo la melodia italiana”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 548 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.