×

Sanremo 2019: il cachet degli ospiti del Festival

Quanto hanno guadagnato gli ospiti d'onore di Sanremo 2019? Svelate le cifre da Striscia la Notizia

cachet ospiti sanremo 2019
cachet ospiti sanremo 2019

Nella puntata di mercoledì 13 febbraio, da Striscia la Notizia è stato mandato in onda un servizio relativo al Festival di Sanremo appena concluso. In esso è stato mostrato uno spezzone di video della conferenza stampa del Festival dove la direttrice di Rai Uno, Teresa De Santis, parlava dei cachet degli ospiti d’onore.

Tra loro ricordiamo ad esempio Luciano Ligabue, Marco Mengoni, Alessandra Amoroso, Michelle Hunziker e tanti altri, molti dei quali appartenenti alla stessa agenzia, ossia la Friends & Partners di cui fa parte lo stesso Claudio Baglioni.

Secondo le parole della dirigente Rai, dunque, con gli artisti stranieri veniva sfruttata in particolare la promozione dei loro album. “Era possibile ottenerli in termini gratuiti o semigratuiti, ma negli anni la cosa è molto cambiata.

I grandi artisti internazionali oggi non vengono più gratuitamente”. La donna ha però ribadito la grossa differenza con gli artisti italiani, che al contrario degli artisti stranieri “non sono stati strapagati. Il massimo che abbiamo speso è nell’ordine dei 50 mila euro“.

Sanremo 2019

Sanremo 2019: spese e ricavi

Striscia la Notizia ha poi pubblicato anche il listino-prezzi delle pubblicità sulla Rai in base alle diverse serate della kermesse canora. La serata più costosa, e pertanto più remunerativa per mamma Rai, è stata ovviamente quella finale, nella pubblicità delle 21.45. In quel preciso momento soli 15 secondi di spot costavano la bellezza 229.800 euro. La fascia più economica è invece quella che è andata in onda dopo la mezzanotte in una serata intermedia del festival, che oscillava dunque dai circa 28.000 ai 67.000 e rotti euro.

Sarà un caso che a vincere la gara sanremese sia stato proprio Mahmood con il brano Soldi?

Gli stipendi dei conduttori di Sanremo 2019 sarebbero invece ammontati nell’ordine dei 580 mila euro per Claudio Baglioni, dei 250mila euro per Claudio Bisio e dei 150 mila per Virginia Raffaele. Il “Corriere della Sera” aveva inoltre rese pubbliche alcune indiscrezioni relative ai pre-contratti degli stessi interessati. Si trattava in buona sostanza dal vincolo di impegno preso dalla Rai nei confronti degli artisti all’Ariston. Secondo quei rumors, dunque, Baglioni avrebbe dovuto guadagnare circa 700 mila euro, Bisio 450 mila euro e Raffaele 350 mila euro. Tali cifre, seppur smentite dalla Rai, avevano destato immediate polemiche anche da parte del ministro Matteo Salvini. Ospite di Non è l’Arena nella puntata del 13 gennaio 2019, il vicepresidente del Consiglio aveva dichiarato: “Vanno rivisiti i maxistipendi di certi presentatori su Rai 1. Guadagnano in un mese quello che guadagno io in un anno”.

Contents.media
Ultima ora