Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Freccero: “The Voice parte il 23 aprile anche senza Sfera Ebbasta”
Lifestyle

Freccero: “The Voice parte il 23 aprile anche senza Sfera Ebbasta”

The Voice
The Voice

Carlo Freccero, direttore di Rai 2, assicura: "The Voice si farà, partirà il 23 aprile". Ma precisa: "Troveremo presto un sostituto di Sfera Ebbasta"

Una nuova sfida per Carlo Freccero, direttore di Rai 2. L’obiettivo è quello di ammodernare e rendere più accattivante lo show, dopo gli ascolti troppo bassi registrati durante la scorsa edizione. E così, dopo la conduzione di Costantino Della Gherardesca, è stata scelta Simona Ventura al timone di The Voice. L’ex moglie di Bettarini, dopo anni di conduzione a Mediaset, torna in Rai per dare nuova energia al programma. I concorrenti si esibiranno negli studi milanesi di via Mecenate, dove avranno modo di farsi conoscere e far scoprire il proprio talento canoro.

I fan più affezionati del talent possono tirare un sospiro di sollievo. Il direttore di Rai 2, infatti, assicura: “The Voice si farà, partirà il 23 aprile“. I fan di Sfera Ebbasta, secondo quanto riporta Il Messaggero, dovranno però rinunciare a vedere il loro idolo nella veste di giurato e coach.

Torna The Voice

Il caso è scoppiato quando si è appreso del ripensamento su Sfera Ebbasta chiesto da Salini, perché il trapper non ha fornito chiarimenti ai parenti delle vittime della tragedia nella discoteca di Corinaldo che lo avevano accusato di non mostrare cordoglio.

A destare perplessità anche i testi delle canzoni.

Il Messaggero fa sapere che in giornata è sopraggiunta la decisione di Fremantle di sbattere la porta: una scelta legata al fatto che con la rete sarebbe stato raggiunto un accordo sul cast completo, Simona Ventura alla conduzione e i quattro coach Sfera Ebbasta, Gué Pequeno, Morgan ed Elettra Lamborghini, non a caso tutti convocati a Milano per lo shooting fotografico.

Il commento di Freccero

“Sono molto dispiaciuto per l’abbandono di Fremantle, spero di convincerli a restare”, è il commento a caldo di Freccero, spiegando che a realizzare The Voice sarà comunque la filiale italiana di Talpa Media. Poi ha ricordato: “La prima scelta è stata Simona Ventura, conduttrice e centro di gravità del programma. Poi, dopo il successo dello speciale di Morgan sui Queen, abbiamo pensato a lui come coach”. Quindi ha spiegato: “A Fremantle ho chiesto una giuria in grado di portare quel pubblico giovanile che non guarda più la Rai, che segue Sky o piattaforme come Netflix e Amazon.

E da osservatore ho capito quanto fosse importante l’operazione fatta da Lorenzo Mieli con X Factor, programma dall’esito spettacolare vinto da un rapper, Anastasio. L’idea era dunque cercare un giuria contemporanea ai gusti di questo tipo di pubblico”.

Dopo i fatti di Corinaldo, “consapevole che l’alone della strage inevitabilmente pesasse ancora su Sfera, mi sono soltanto chiesto se ci fossero pendenze giudiziarie a suo carico. Avendo avuto garanzia che non c’erano problemi legali, ho dato il mio via libera”. Il contratto è arrivato poi sul tavolo di Salini: “L’ad era occupato con Sanremo. Quando è arrivata alla sua attenzione la formalizzazione del contratto, la risposta è stata negativa“.

Pensavo che la Rai fosse pronta a giustificare il politicamente scorretto in musica. Non è così”, ha commentato amareggiato.

La Lega contro The Voice

“Troveremo al più presto un sostituto per Sfera Ebbasta”, assicura Carlo Freccero. La prossima settimana si deciderà chi prenderà il posto di Sfera Ebbasta.

Intanto The Voice è finito nel mirino della Lega.

Il capogruppo in Vigilanza, Paolo Tiramani, parla di scelta “imbarazzante per non dire inaccettabile” da parte di Freccero, che “avrebbe aggiunto un altro programma deludente all’interno di un palinsesto che non convince e soprattutto che continua a non superare le prove Auditel”. Quindi consiglia di “affidare la futura giuria del talent ad un valido cantante italiano e non a giovani concorrenti di reality”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1477 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.