×

Fabio Fazio “punito” dalla Rai: in arrivo il taglio dello stipendio

Cacciare Fabio Fazio dalla Rai costerebbe alla TV pubblica oltre 7 milioni. Da Viale Mazzini arriva allora la proposta di un taglio dello stipendio.

Fabio Fazio e la punizione della rai
Fabio Fazio e la punizione della rai

Fabio Fazio torna nel mirino della politica e dei vertici della Rai. Il conduttore, noto per essere il volto del talk show Che tempo che fa, è stato più volte criticato dalla classe politica gialloverde, da un lato per le sue posizioni considerate troppo di sinistra (in particolare a proposito della questione migratoria) e dall’altro per il suo stipendio, giudicato troppo elevato.

I continui dibattiti hanno reso difficile per lo stesso conduttore ligure restare all’interno della televisione pubblica. Secondo quanto riportato da Tpi, Fazio sarebbe tentato da alcune proposte di La7 e Discovery.

Ma allontanarlo da Viale Mazzini non è semplice come sembra, avverte Il Fatto Quotidiano. Il conduttore “ha un contratto che lo lega alla Rai fino al 30 giugno 2021 e che gli garantisce 31 prime serate annuali di Che tempo che fa e 31 seconde serate di Che fuori tempo che fa“.

I costi del licenziamento

Proprio per via di tale contratto, continua il Fatto, “se Viale Mazzini volesse uscirne, dovrebbe sborsare oltre 7 milioni di euro tra inadempienze e penali”. Una cifra composta da “2.240.000 euro, ovvero il compenso annuale di Fazio; 704.ooo per l’uso del format di Che tempo che fa pagati a Officina (società che Fazio ha creato insieme a Magnolia); più 600.000 euro di penale.

Moltiplicato per due (le stagioni 2020 e 2021) fa 7.088.000 euro. Inoltre, la Rai paga 10.644.400 euro l’anno a Officina per i costi di produzione, più 5 milioni l’anno per i costi industriali”.

Riduzione dello stipendio

A fronte di tali cifre, allontanare Fabio Fazio appare troppo costoso per la televisione pubblica. Di conseguenza, sembra che Viale Mazzini abbia deciso di “punirlo” in due modi possibili.

O spostando Che tempo che fa su Rai 3 o decurtandogli lo stipendio. Secondo quanto si apprende dal Fatto, il conduttore e l’ad della Rai, Fabrizio Salini, hanno in programma un incontro per discutere la riduzione dello stipendio. Per farlo, secondo contratto, è necessaria l’approvazione dello stesso Fazio, che si è detto disponibile ad agire in tal senso. Ma, ha sottolineato il conduttore, purché si tratti di una decisione prettamente economica e non politica, influenzata da pressioni del governo.

Contents.media
Ultima ora