×

Il nome della rosa, in arrivo la serie tv su Rai1: cast e trama

Serie evento "Il nome della Rosa", tratto dal bestseller di Umberto Eco. Sarà John Turturro ad interpretare il ruolo che nel film fu di Sean Connery.

Il nome della rosa

Arriva in tv la serie ispirata a “Il nome della Rosa”, celebre romanzo di Umberto Eco pubblicato da Bompiani nel 1980, divenuto un bestseller mondiale. Famosa la successiva trasposizione cinematografica diretta da Jean-Jacques Annaud con protagonista Sean Connery nella parte del francescano del XIV secolo Guglielmo da Baskerville.

Il nuovo cast de “Il nome della Rosa”

La serie evento, diretta da Giacomo Battiato, andrà in onda su Rai1 a partire da lunedì 4 marzo 2019 in prima serata (21:25). La fiction, che sarà trasmessa in quattro puntate, ha per protagonisti John Turturro, Rupert Everett, Damian Hardung, Fabrizio Bentivoglio, Greta Scarano, Richard Sammel, Stefano Fresi, Roberto Herlitzka, con la partecipazione straordinaria di Alessio Boni.

Michael Emerson interpreterà invece il ruolo dell’Abate Abbone (nel film del 1986 interpretato da Michael Lonsdale) che chiederà a Guglielmo da Baskerville (John Turturro) di indagare sulle misteriose morti che avvengono all’interno del monastero benedettino.

Il ruolo di Adso, che un tempo fu del giovanissimo Christian Slater, è stato affidato invece a Damian Hardung. Coproduttore della serie tv, assieme a 11 Marxo Film, Palomar e Rai Fiction, è infatti la tedesca Tele Munchen Group. Rupert Everett vestirà invece i panni dell’inquisitore Bernardo Gui.

La trama

La trama della serie tv è ovviamente liberamente ispirata a quella del romanzo, libro che ha venduto 55 milioni di copie in tutto il mondo ed è stato tradotto in 50 lingue.

Il nome della Rosa ha vinto nel 1981 il premio Strega e successivamente fu “inserito da ‘Le Monde’ tra i primi 15 libri più importanti del secolo” come ricorda all’Adnkronos Beatrice Masini, direttrice editoriale della Bompiani.

La storia è ambientata sul finire dell’anno 1327 con l’anziano monaco Adso da Melk che ricorda quanto avvenuto decenni prima in un monastero benedettino che sorgeva in un non meglio precisato luogo dell’Italia Settentrionale.

All’interno del convento, infatti, si susseguivano strane morti e su queste fu chiamato ad indagare il frate Guglielmo da Baskerville, maestro di Adso quando ancora novizio. Si scoprirà così che la vita monastica nascondeva più di un segreto.

Contents.media
Ultima ora