×

Lory Del Santo: “Fare sesso per la carriera non è sbagliato”

Lory Del Santo confessa che il regista Sergio Leone le avrebbe fatto delle avance ma di averlo respinto perché non le aveva "promesso niente".

Lory Del Santo

Lory Del Santo spiega che il vero “dramma” non sono tanto le molestie che le attrici potrebbero ricevere da parte di registi e produttori ma il concedersi e “poi non riuscire ad ottenere ciò che si vuole”. La showgirl spiega che “l’importante è poter dire di no”, come ha fatto lei alle avance di Sergio Leone perché non le aveva promesso “niente” in cambio.

“No al sesso senza niente in cambio”

“Ci sono delle persone che mi hanno fatto intendere che avrebbero voluto stare con me. Persone potenti, del cinema. Ma non mi hanno offerto niente in cambio ed era come dire che già dovevi essere onorata di andare con loro” ammette Lory Del Santo. La showgirl però non sembra propensa a seguire le battaglie #Metoo.

Intervista dal direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez, la 60enne confessa infatti candidamente: “Trovo che non ci sia nulla di sbagliato a concedersi sessualmente per fare carriera, se poi effettivamente porta a qualcosa”.

“Il dramma – spiega quindi l’attrice – è farlo e poi non riuscire ad ottenere ciò che si vuole. In quel caso si accumula una rabbia che poi, magari, ti distrugge nel tempo”.

“A Sergio Leone ho detto no”

Nel corso della trasmissione La confessione, andata in onda venerdì 1 marzo sul canale Nove, Lory Del Santo rivela quindi aver ricevuto avance da “diversi registi e produttori” tra cui alcuni molto famosi.

La showgirl fa infatti il nome di Sergio Leone, spiegando che il regista le avrebbe proposto di fare sesso con lui “prima ancora di avermi promesso una parte”.

E’ per questo motivo che Lory Del Santo avrebbe rifiutato. “Non mi aveva promesso niente, quindi io ho detto: ‘Scusa, vado con uno, e non mi ha promesso niente?’ – e precisa – L’importante è poter dire di no”.

Contents.media
Ultima ora