Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Gerry Scotti in lacrime a Chi vuol essere milionario: “Ho paura”
Lifestyle

Gerry Scotti in lacrime a Chi vuol essere milionario: “Ho paura”

Gerry Scotti chi vuol essere milionario
Gerry Scotti chi vuol essere milionario

Il conduttore è scoppiato a piangere dopo aver aiutato un concorrente di 27 anni a vincere 15mila euro.

Può capitare di piangere per la tensione quando si sta lottando per vincere un milione di euro, o di gioia, una volta raggiunto l’obiettivo. Ma questa volta a Chi vuol essere milionario a versare le lacrime è stato Gerry Scotti. Lo storico conduttore dello show è scoppiato a piangere per la commozione durante i saluti finali, al termine della scalata del 27enne Luca Geri, durante la puntata di giovedì 14 marzo. Il ragazzo, studente di ingegneria originario di Vasto, in provincia di Chieti, stava procedendo con successo verso il milione, fino a quando si è trovato in difficoltà davanti a una domanda di letteratura, come riporta La nostra TV.

La domanda da 15mila euro

La domanda in questione gli avrebbe consentito di aggiudicarsi un montepremi di 15mila euro. Ma per vincerli, Luca doveva rispondere correttamente a un quesito che gli chiedeva di indovinare l’incipit di un romanzo. Il brano in questione era: “Nunc et in hora mortis nostrae.

Amen. La recita quotidiana del rosario era finita”. Le opzioni tra cui doveva scegliere erano quattro grandi classici della letteratura: I Malavoglia di Verga, Il Gattopardo di Tomasi da Lampedusa, Il nome della rosa di Eco e Angeli e demoni di Brown.

Le lacrime di Gerry Scotti

In un primo momento, lo studente è stato tentato di rispondere scegliendo il romanzo di Umberto Eco, ma l’indecisione lo ha portato a utilizzare l’opzione “Chiedilo a Gerry” per poter beneficiare di un consiglio del conduttore. Il presentatore lo ha indirizzato verso la risposta corretta, ovvero Il Gattopardo, ma lo ha comunque invitato a non seguire il suo consiglio dal momento che si sentiva a sua volta insicuro. “Mi hanno sempre chiamato sulle ricette, sul Milan. Ho una mezza idea ma solo mezza… altrimenti ti avrei guardato con uno sguardo più interessato. Ho paura! Per la prima volta in 12 puntate, sono in gravissima difficoltà“.

Quando la grafica ha rivelato il responso positivo e la vittoria del ragazzo, il conduttore si è lasciato andare a un pianto liberatorio.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2667 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.