×

Michael Jackson, nuovo scandalo: sesso e finte nozze con bimbo

Nuovo scandalo pedofilia su Michael Jackson. Il museo dei bambini di Indianapolis ha rimosso alcuni suoi oggetti personali esposti.

michael jackson

Spuntano nuove accuse per abuso su minori rivolte a Michael Jackson, già processato e assolto per pedofilia nel 2005. Importanti le testimonianze di due presunte vittime: “Abbiamo celebrato un finto matrimonio in camera sua. Avevo 10 anni. Voleva legarmi per sempre a lui e mi ha regalato persino un anello”. A riportare in auge la vicenda anche il documentario dal titolo “Leaving Neverland” che andrà in onda in Italia martedì 19 e mercoledì 20 marzo sul canale Nove. Il documentario racconta, attraverso interviste ai testimoni, le presunte violenze del re del pop su minorenni. E’ già andato in onda negli Stati Uniti e l’impatto è stato devastante, tanto che in molti luoghi sono stati messi al bando gli oggetti personali del cantante, come al “The Children’s Museum” di Indianapolis.

Abusi su bambini

Dopo il processo del 2005, la vicenda degli abusi su minori è tornata alla ribalta grazie al documentario. La pellicola si basa sulle testimonianze di Wade Robson e James Safechuck, che sarebbero stati abusati dal cantante quando non avevano nemmeno 10 anni.

Nel 2005 avevano negato gli abusi ma ora hanno cambiato versione. Robson sostiene infatti di essere entrato in contato con Jackson tramite una gara di danza all’età di 5 anni. Safechuck invece sarebbe stato scelto per una pubblicità con Jackson. Quest’ultimo, dal canto suo, ha sempre negato tutte le accuse, sostenendo che non avrebbe mai fatto del male a un bambino. I due hanno rivelato particolari e dettagli nascosti della tenuta di Neverland, affermando di aver preso consapevolezza degli abusi solo in un secondo momento a causa della propria dipendenza dal cantante.

Le conseguenze

L’impatto del documentario è stato devastante. Alcune stazioni radio in Nuova Zelanda e Canada hanno sospeso la musica di Michael Jackson. Anche la Bbc ha messo al bando i brani della popostar. La produzione de i Simpson ha invece cancellato un episodio con lui come protagonista.

Banditi gli oggetti personali

Il museo dei bambini di Indianapolis, il più grande al mondo, ha rimosso alcuni oggetti esposti, appartenuti al re del pop.

Tra questi c’erano il famoso cappello di feltro e i guanti bianchi. La decisione è arrivata a seguito delle accuse di abusi sessuali su minori di cui si parla in “Leaving Neverland”. La portavoce del museo ha dichiarato: “Siamo sensibili al nostro pubblico. In risposta alle accuse di abuso emerse nel film abbiamo rimosso quegli oggetti mentre valuteremo la situazione con maggiore attenzione”. Gravi conseguenze anche nel mondo della moda. Luois Vitton ha deciso di ritirare tutti i capi della nuova collezione uomo ispirata a Michael Jackson. I capi erano stati presentati alla settimana della moda di Parigi, prima che il documentario venisse proiettato al Sundance Festival.


Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Antonella Ferrari

Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.

Leggi anche