×

Michele Bravi rompe il silenzio: il primo post dopo l’incidente

Michele Bravi tenta di rassicurare i suoi fan. Per quattro mesi il cantante è rimasto muto sui social, a seguito di un mortale incidente stradale.

Michele Bravi

Dopo mesi di silenzio torna a parlare Michele Bravi. Nel novembre 2018 era stato coinvolto in un terribile incidente stradale. La conducente di una moto che si è scontrata con l’auto guidata dal cantante era morta nell’impatto. Su Instagram il vincitore della settima edizione di X Factor cerca di rassicura i fan.

L’incidente

“Ciao. Sto cercando di costruire piano piano la realtà. Vi voglio bene” scrive nel primo pomeriggio di mercoledì 27 marzo 2019 Michele Bravi, dopo mesi di silenzio. Il cantante non posta accanto a questo breve messaggio alcuna foto, ma emblematicamente solo uno spazio bianco ad indicare appunto che il disegno della sua vita è ancora tutto da tracciare.

Nella serata di giovedì 22 novembre 2018 infatti Michele Bravi “è rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui purtroppo la conducente dell’altro veicolo interessato, non è sopravvissuta” come informava il team del 24enne, vincitore della settima edizione di X Factor.

“Confidiamo nel lavoro della magistratura nella determinazione delle responsabilità del sinistro.

– veniva specificato – Quanto accaduto ha certamente ed intimamente sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a Michele”.

Lo staff di Bravi pregava quindi tutti di “rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze”.

Dinamica da chiarire

Stando a quanto riferiva ilmessaggero.it e in base alle ricostruzioni della polizia locale, la sera dell’incidente Michele Bravi “era alla guida di un’auto a noleggio e avrebbe fatto inversione a U centrando in pieno una moto BMW”. La difesa del cantante però sostiene che Bravi avrebbe solo “svoltato a sinistra per accedere ad un passo carrabile dal lato opposto della strada”.

Il cantante è stato comunque indagato per il reato di omicidio stradale, e pur risultando negativo ai test su alcol e droga, rischia una pena dai due ai sette anni di carcere.


Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Caricamento...

Leggi anche