×

Giancarlo Magalli a processo per diffamazione contro Adriana Volpe

Condividi su Facebook

Le frasi di Giancarlo Magalli contro la collega Adriana Volpe sarebbero lesive della reputazione della donna: ecco cosa è successo

adriana volpe e giancarlo magalli
adriana volpe e giancarlo magalli

Guai in vista per il presentatore Giancarlo Magalli, che dovrà ora rispondere in tribunale all’accusa di diffamazione aggravata. La pena per questi reati può portare fino ad 1 anno di carcere. La “vittima” di questo suo “crimine” è la collega Adriana Volpe, secondo quanto stabilito dal Gip del tribunale di Roma.

La decisione è giunta a seguito della lite avvenuta in diretta tra i due presentatori nel maggio del 2017. Allora il conduttore romano accusò la Volpe di essere una “rompipalle”. L’epiteto portò subito ad aspre polemiche, tanto che Magalli dovette difendersi di fonte a tutti per spiegare che non ce l’aveva con le donne. “Forse si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da 20 anni”, aveva dunque rincarato lui.

Tali parole non avevano fatto che peggiorare la già grave situazione, valutate appunto poi dal giudice per le indagini preliminari come lesive per la reputazione della bionda presentatrice.

Il diverbio tra Giancarlo Magalli e Adriana Volpe risale, come detto, al marzo di due anni fa. Nel corso di una puntata de “I fatti vostri” Adriana aveva fatto nello specifico cenno all’età del conduttore, che non era apparso per nulla contento della sua uscita.

Il presentatore disse infatti alla collega di essere una “rompipalle”, termine giudicato pesante sia dalla diretta interessata che dal pubblico da casa. Anche sui social in molti si erano scagliati contro Giancarlo, accusandolo di sessismo. Nel tentativo di giustificarsi, Magalli scrisse poi un post per specificare che le sue invettive non erano rivolte a tutte le donne, rincarando però la dose sulla già arrabbiata Adriana.

Giancarlo Magalli contro Adriana Volpe

Al contrario del pm, il gip ha poi giudicato la nuova frase pubblicata online lesiva della reputazione di Adriana Volpe, anche senza tener conto della precedente affermazione in diretta tv. Per tale motivo lo stesso giudice ha precisato che il pm “disponga l’imputazione nei confronti di Magalli” entro dieci giorni.

Come sappiamo, tra i due colleghi Rai non è mai corso buon sangue. Già nel 2016 il conduttore aveva mostrato palesemente la propria insofferenza nei confronti della Volpe, con la quale si trovava al timone de “I fatti vostri”.

“Non la sopporto”, era stata infatti l’uscita spiacevole di Giancarlo, che poi diede il peggio di sé nella puntata del 28 marzo 2017. Fu in quel giorno che Magalli, parlando di anzianità, affermò: “Comunque la terza età si è spostata, io ne sono ampiamente fuori. Ormai la terza età credo sia oltre i 75”. Adriana a quel punto fece un intervento infelice dicendo: “Ormai fai 70 anni, no?”. Al che il conduttore sbottò ribattendo: “Pigliatela in saccoccia te e quelli che non dicono l’età che hanno”. Che la frase della Volpe lo avesse irritato parecchio lo dimostrò poi poco dopo, quando se ne uscì con l’infausto: “Sei proprio una rompipalle”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media