×

Claudia Gerini: “Il PD mi voleva candidare sindaco di Roma”

Se nel 2016 fosse scesa in campo, Roma avrebbe avuto sempre un sindaco donna ma forse il suo nome non sarebbe stato Virginia Raggi.

Claudia Gerini

“La politica? Sono un’idealista. Il mio sogno piuttosto è dirigere un film” assicura Claudia Gerini. L’attrice è in questi giorni al cinema con “un film sorprendente! Un noir, con tanta azione, e toni di commedia… grande intrattenimento….” come assicura lei stessa su Instagram sponsorizzando DolceRoma.

Ma la vita della 47enne non è solo dietro la macchina da presa.

Ufficiale della Repubblica

Dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto l’onorificenza di Ufficiale della Repubblica per i meriti nel lavoro e per il suo impegno nel sociale. Ma il suo attivismo sarebbe potuto sfociare qualche anno fa anche in politica. Il Partito Democratico infatti le aveva chiesto di candidarsi a sindaco di Roma, quando in lizza c’era la pentastellata Virginia Raggi, in pieno scandalo Mafia Capitale.

A rivelarlo è proprio Claudia Gerini in un’intervista a Io Donna. “Nel 2016… Ho pensato che forse la gente poteva votarmi perché conosco questa città e la amo in modo spasmodico”. L’attrice poi confessa: “E’ stato il PD a chiedermelo: ‘Ti piacerebbe? Che ne pensi?’. – ricordando – Poi, con Roberto Giachetti ho girato dei video per il partito, mi dicevano che la gente mi voleva bene, che sapevo comunicare”.

Idee troppo naïve

Claudia Gerini ammette di aver accarezzato per un po’ “il sogno di scendere in battaglia” ma alla fine con i dem non è arrivata “a quel punto di confronto”, quello che avrebbe permesso al PD di sostenere un’esterna.

“So di avere idee troppo naïve. – sottolinea – Penso ancora alla politica come a un modo di aiutare la gente a vivere meglio, ma mi chiedo se non sia invece una ragnatela in cui è impossibile non restare impigliati”.

Contents.media
Ultima ora