×

Rimini ritrova il suo Paradiso: diventerà Hotel di lusso

Il Paradiso di Rimini è pronto ad una nuova vita: iniziati i lavori che lo trasformeranno (ipotesi più probabile) in un Hotel di lusso.

rimini paradiso hotel discoteca

La discoteca Paradiso di Rimini ha fatto ballare e divertire migliaia di persone. Da quando ha chiuso per sempre, nel 2011, ognuna di loro si chiede cosa ne sarà di quella gloriosa struttura. Finalmente, la Filo srl, la società che si è aggiudicata all’asta l’intero impianto, ha iniziato i valori di ristrutturazione.

Partendo dal giardino, ovviamente.

Il giardino del Paradiso era l’eden del piacere e del divertimento: Gianni Fabbri, storico patron della discoteca, curava la parte esterna tanto quanto quella interna. Negli 8 anni di completo abbandono, il giardino si è trasformato in una giungla. Molti alberi (alcuni anche secolari) sono caduti a causa delle pessime condizioni di salute. Logico quindi che la Filo srl, abbia deciso di cominciare a dare nuova vita al Paradiso partendo dal giardino «proprio per le condizioni di degrado in cui versava».

Le condizioni attuali sono pessime

Dove prima c’erano tavoli, sedie e divanetti ora ci sono erbacce e piante spontanee che col tempo hanno invaso tutto l’edificio. Le condizioni pessime poi sono date anche dai continui furti, saccheggi e vandalismi. Al piano superiore, dove durante i tempi di gloria si trovavano il ristorante e il privè, è addirittura possibile scorgere dei segni di arma da fuoco.

Stando a quanto riportato da Il Resto del Carlino, Paolo Fabbri, il fratello del compianto Gianni, ha venduto il Paradiso per 985mila euro, circa un terzo in meno rispetto al valore inizialmente richiesto.

A Ottobre, intervistato dal Carlino disse: “Non so cosa faranno al Paradiso ma quel che conta è sistemare da subito il giardino del Paradiso, che fu realizzato da mio nonno con tanta passione e poi curato e abbellito da Gianni per tanti anni”.

Hotel di lusso l’ipotesi più probabile

La Filo srl continua a mantenere il massimo riserbo su ciò che sarà il Paradiso, ma le ipotesi non mancano. La possibilità più concreta è quella per cui la struttura diventi un hotel di lusso, con spa e centro benessere. Lo spazio a disposizone sembra perfetto per questo genere di servizo. Un’altra ipotesi, meno accreditata, è la realizzazione di una residenza protetta per anziani. Un’altra ancora concerne la creazione di un centro congressi e di un centro sportivo.In ogni caso, il Paradiso non verrà demolito per essere trasformato in un condominio.

I prossimi due mesi saranno decisivi per capire cosa ne sarà del Paradiso: la certezza è che sulla collina di Covignano il Paradiso sarà nuovamente raggiungibile.

Contents.media
Ultima ora