Frasi shock sui figli, il Grande Fratello richiama Alberico Lemme
Lifestyle

Frasi shock sui figli, il Grande Fratello richiama Alberico Lemme

Alberico Lemme

Al Grande Fratello 16 Alberico Lemme si sta comportando davvero male. Scioccata anche Barbara D'Urso: in arrivo l'espulsione?

Come sempre il Grande Fratello di Barbara D’Urso non manca di far discutere per le esternazioni dei concorrenti. Stavolta però anche la conduttrice di Pomeriggio Cinque non è rimasta insensibile alle parole pronunciate da Alberico Lemme, solo temporaneamente inquilino della casa più spiata d’Italia.

“Io sono un anaffettivo”

Il farmacista famoso per la dieta che porta il suo nome, mentre parlava del metodo di educazione impartito ai figli ha esclamato: “Io sono un anaffettivo. Sono andato in sala parto e non ho provato niente. Ho cresciuto i miei figli facendoli essere anaffettivi. – aggiungendo – Se morissero non mi importerebbe“. Una frase che ha lasciato scioccata in particolare la cestista e influencer Valentina Vignali, la quale si è messa anche a piangere.

Tutti gli altri concorrenti hanno quindi inscenato un breve sciopero del silenzio per far comprendere al Grande Fratello che Alberico Lemme non è più gradito tra loro. Protesta che ha sortito l’effetto sperato. Il farmacista è stato infatti ufficialmente richiamato dagli autori.

Il comunicato del GF

“Dottor Lemme, nel corso di una conversazione con gli altri concorrenti si è reso protagonista di dichiarazioni molto forti sul rapporto con i suoi figli e sul coinvolgimento emotivo rispetto al delicato tema della morte.

Le sue parole sono risultate irrispettose e offensive della sensibilità comune, per queste ragioni il Grande Fratello la richiama ufficialmente” è il comunicato letto dal farmacista durante un confessionale. In arrivo l’espulsione per il dietologo?

“Li amo e proprio per questo li ho educati in questo modo. Non voglio che soffrano quando morirò” tenta di giustificarsi quindi Alberico Lemme. Durante il pranzo, il farmacista si rivolge poi agli altri inquilini dicendo: “Approfitto che stiamo mangiando per chiedere scusa a tutti, ma non era rivolto a qualcuno di voi e non era una provocazione. Non intendevo offendere nessuno”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Paola Marras
Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.
Contatti: Mail