×
Home > Lifestyle > Vittorio Feltri contro Greta: “Il clima? Mi interessa solo la f**a”
19/04/2019 | di Paola Marras

Vittorio Feltri contro Greta: “Il clima? Mi interessa solo la f**a”

Vittorio Feltri considera Greta Thunberg una 16enne che dice "ovvietà" e ammette di avere altri interessi prima di pensare ai cambiamenti climatici.

Feltri Greta

Vittorio Feltri ribadisce di considerare Greta Thunberg una “rompiballe” come descritta in un articolo apparso su Libero per accogliere la visita dell’attivista a Roma. Al direttore gli è sembrato poi perfetto anche l’occhiello, nel quale si parafrasava Lino Banfi. E questo perché ha ben altri interessi, rispetto alla problematica dei cambiamenti climatici.

Feltri: “Greta dice ovvietà”

“Se c’è una rompiballe per definizione è proprio questa ragazzina, che, dicendo delle ovvietà che hanno ammorbato tutti gli europei per qualche settimana, è meritevole non tanto di un elogio, quanto di una definizione di rompiballe”. Rimane categorico Vittorio Feltri del descrivere l’attivista svedese Greta Thunberg, approdata a Roma per il suo sciopero sul clima.

Per accogliere l’ambientalista, infatti, lunedì 18 aprile 2019 Libero aveva titolato, parafrasando Lino Banfi (che ricordiamo ora è ambasciatore dell’Italia all’Unesco), “Vieni avanti Gretina”.

“Mi sembra perfetto” conferma il direttore ai microfoni de La Zanzara.

Vittorio Feltri, che ama fare il provocatore, confessa infatti che non gliene frega “assolutamente nulla” dei cambiamenti climatici, a cui d’altronde non sembra neanche credere. “Il pianeta si surriscalda a volte e a volte si raffredda. I cambiamenti climatici sono ciclici” precisa.

Altri interessi

Nell’articolo a firma di Fausto Carioti, d’altronde, la “sacerdotessa del culto neopagano di Gaia” viene descritta come qualcuno che “non ha alcuna competenza sugli argomenti di cui parla. Questo non le impedisce – viene quindi aggiunto – di spacciare come grandi verità vecchie bufale copiate da internet”.

Vittorio Feltri in conclusione auspica persino l’innalzamento dei due gradi tanto temuti a livello internazionale, ma nella sua Bergamo.

“Questa Gretina qui, che abita in Svezia, dovrebbe essere solo contenta se il pianeta si surriscalda un po’”, conclude quindi sarcastico.

Ma allora, incalza DavidParenzo, “c’è una cosa che ti interessa”. La risposta del direttore non poteva che essere una: “La fi**a”.


Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:

3
Scrivi un commento

1000
3 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Greta Garbo

il leader non è un ruolo ma un modo di essere è colui a cui gli altri guardano per conoscere la strada, non chi ha ricevuto il potere di decidere e dirigere. Sarà forse questo che turba così tanto il « Signor » Feltri? E già una ragazzina « rompi palle » come elegantemente definita da lei Che classe! direi, juste en passant, che riesce a far le scarpe a tanti « capi banda « della politica. Aia. E la cosa cresce! Il mondo economico business sa bene che ogni battito di ala di un teenager può fruttare ad eco una grossa parte del mercato….oppure esattamente… Leggi il resto »

Greta Garbo

il leader non è un ruolo ma un modo di essere è colui a cui gli altri guardano per conoscere la strada, non chi ha ricevuto il potere di decidere e dirigere. Sarà forse questo che turba così tanto il « Signor » Feltri? E già una ragazzina « rompi palle » come elegantemente definita da lei Che classe! direi, juste en passant, che riesce a far le scarpe a tanti « capi banda « della politica. Aia. E la cosa cresce! Il mondo economico business sa bene che ogni battito di ala di un teenager può fruttare ad eco una grossa parte del mercato….oppure esattamente… Leggi il resto »

Greta Garbo

Google news, ma va….spioni criminali Beh, è da tempo che avvertivo il “popolino”…. Amnesty controllerà l’attività sui social media dei candidati europei in Italia L’associazione Amnesty International ha annunciato giovedì che controllerà sui social network le dichiarazioni dei candidati italiani alle elezioni europee. Un programma informatico scruterà le pubblicazioni sui social media dei candidati italiani per le elezioni europee, ha annunciato Amnesty International giovedì 18 aprile. L’associazione vuole controllare le dichiarazioni dei candidati alle elezioni europee che si terranno alla fine di maggio. Intende controllare i loro account sui social network in cerca di possibili “discorsi di incitamento all’odio”. “Con… Leggi il resto »


Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche