Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Fedez e la scena imbarazzante in aereo: ecco cosa è successo
Lifestyle

Fedez e la scena imbarazzante in aereo: ecco cosa è successo

fedez
fedez

Grande imbarazzo per il rapper milanese, che si è trovato a dover far fronte a una figuraccia mentre era in volo per Los Angeles

Se Chiara Ferragni è in quel di Cannes in occasione del Festival del Cinema, il marito Fedez e il piccolo Leone hanno deciso anche loro di farsi un viaggio fuori Paese. Il rapper milanese e il figlio sono infatti volati alla volta di Los Angeles, dove i Ferragnez hanno un’altra casa. Nel corso del tragitto aereo, però, è successo qualcosa di piuttosto imbarazzante, che il cantante non ha ovviamente mancato di raccontato su Instagram.

La figuraccia di Fedez

Come detto, poche ore fa Fedez ha passato degli istanti di grande imbarazzo durante il volo verso l’America insieme al piccolo Leone Lucia. L’ex giudice di X-Factor, nonché consorte della fashion blogger più famosa l’Italia, si è recato verso il bagno del velivolo e trovando la porta aperta è entrato con nonchalance. Per sua sfortuna, però, gli si è subito parata davanti una sorpresa: all’interno c’era infatti una ragazza che aveva scordato di chiudere la porta! “Appena l’ho vista sono scoppiato a ridere”, ha ammesso Fedez in una delle sue Instagram Stories.

Un follower gli ha quindi domandato come abbia reagito la ragazza, al che Fedez ha ammesso che non era affatto divertita. Il viaggio di Fedez verso Los Angeles è stato dunque piuttosto turbolento, ma non solo per questo imbarazzante siparietto. A rendere movimentata la gita in aereo ci ha pensato infatti anche il piccolo Leone, che non ha voluto dormire per tutto il tragitto. Il bimbo continuava infatti a schiacciare il testo per chiamare gli assistenti di volo, prendendosi anche un piccolo rimprovero della hostess. Alla fine i due ometti sono comunque arrivati sani e salvi a destinazione, per la gioia di mamma Chiara.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche