Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Roberto D’Agostino sul caso Prati:’Lei e le sue agenti erano complici’
Lifestyle

Roberto D’Agostino sul caso Prati:’Lei e le sue agenti erano complici’

Roberto D'Agostino
Roberto D'Agostino

Il sempre informato Roberto D'Agostino ha commentato gli ultimi risvolti della caso Prati, che ha coinvolto anche le sue agenti

Roberto D’Agostino ha deciso di rilasciare una lunga intervista a Mattino Cinque in merito a quello che è già stato definito il caso Prati. Dopo le ultime rivelazioni della showgirl sarda e della sua ex agente Eliana Michelazzo, D’Agostino è dunque intervenuto per dire la sua. “Si chiama sex dating“, ha spiegato il diretto di Dagospia, precisando come non ci sia in esso un vero rapporto interpersonale, bensì solo il passaggio di foto o video. Da quel momento la persona che si spaccia per qualcun’altro ti ricatta e ti chiede dei soldi. “Ti possono chiudere la bocca. Quando la Michelazzo andò a fare la corteggiatrice a Uomini e Donne e si scontrò con Tina, il giorno dopo l’opinionista disse di aver ricevuto una lettera di minacce perché aveva osato prendere di petto la Michelazzo”.

Il direttore del noto sito di gossip ha poi analizzato in modo approfondito la situazione economica di Pamela Prati.

A quanto pare, dunque, la nota ex star del Bagaglino non starebbe navigando in acque tranquille. “Quello che mi raccontò il suo ex compagno era uno stato economico davvero depresso. Aveva un problema con l’Agenzia delle Entrate. Si trattava di una bella somma, ho anche i documenti”. Il giornalista ha poi precisato come Pamela Prati chiese anche dei soldi per non farsi pignorare l’appartamento in Piazza Euclide a Roma. “Ha un debole, il gioco d’azzardo. Quando arrivi al bingo, hai già giocato tutto. La Prati da una parte è stata incastrata. La tenevano al guinzaglio. Poi ci è entrata dentro. Erano complici tutti e tre”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche