×

Giacomo Urtis contro Pamela Perricciolo:indiscrezioni sui video intimi

Giacomo Urtis si è espresso duramente contro Donna Pamela nel caso che tiene col fiato sospeso tutti i salotti televisivi

giacomo urtis
giacomo urtis

Anche Giacomo Urtis, come altri 3 milioni di telespettatori, ha seguito l’ultima puntata di Live – Non è la D’Urso dove si è discusso ampiamente del caso Pamela Prati. Eliana Michelazzo, ex agente della showgirl sarda, è stata la protagonista indiscussa del dibattito, parlando diffusamente della sua finta storia con l’inventato Simone Coppi e del suo rapporto con Pamela Perricciolo.

Le due ex socie, nello specifico, sono state considerate da Dagospia come complici, affermando il fatto che fossero lesbiche. Per coprire la loro relazione omosessuale avrebbero dunque inventato i profili dei falsi uomini, tra i quali anche il fittizio marito della stessa Michelazzo.

Giacomo Urtis contro Pamela Perricciolo

Eliana, dal canto suo, ha smentito sia in tv sia sui giornali di essere lesbica, dichiarandosi assolutamente eterosessuale. La stessa cosa è poi stata fatta anche da Donna Pamela, tuttavia Giacomo Urtis su quest’ultimo punto si è detto per nulla convinto.

Da casa, infatti, il chirurgo dei Vip ha scritto sui social: “I video (intimi, ndr) servivano per ricattare? In realtà servivano a Donna Pamela per **** come una pazza”. Poco dopo il medico ha anche attaccato la Michelazzo, sostenendo: “Ma se erano socie e stavano sempre insieme, come faceva a non sapere niente? Ma dai!”.

Dopo le confessioni di Pamela Prati ed Eliana Michelazzo, anche Pamela Parricciolo ha detto basta. La donna è stata tacciata dalle sue ex amiche come l’unica responsabile della colossale truffa ai danni di tanti personaggi famosi.

Lei, dunque, si è sentita il capro espiatorio per l’invenzione dei personaggi di Marco Caltagirone e Simone Coppi. La donna ha così raccontato tutta la sua verità a Selvaggia Lucarelli su Il Fatto Quotidiano.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora