Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Eliana Michelazzo si copre il tatuaggio fatto per Simone Coppi
Lifestyle

Eliana Michelazzo si copre il tatuaggio fatto per Simone Coppi

eliana michelazzo
eliana michelazzo

Eliana Michelazzo sembra aver voluto dire finalmente addio al passato coprendosi il tatuaggio dedicato al finto marito Simone Coppi

Dopo pianti a dirotto e rivelazioni liberatorie, Eliana Michelazzo sembra ora voler dare letteralmente un calcio al passato. L’ex manager di Pamela Prati pare infatti aver deciso di farsi cancellare il tatuaggio che la legava al fantomatico Simone Coppi, finto personaggio inventato dalla sua ex socia Pamela Perricciolo ai tempi dell’università. “Finalmente qualche giorno fa ho fatto cancellare il nome che ho amato più di me stessa. Ho pianto tanto, ma era un altro addio. I tatuaggi non si fanno tanto per farli, ma hanno sempre un motivo. #Rinascita”.

Eliana Michelazzo innamorata di Stephan Weiler

Archiviato dunque l’argomento “Simone Coppi”, ora la Michelazzo pare essersi presa una cotta per Stephan Weiler, il modello svizzero a cui sono state rubate le foto per impersonare il finto marito della donna. Sui social, nello specifico, Eliana ha ammesso di reputare il giovane un bellissimo ragazzo, che però purtroppo per lei è fidanzato. “Mi sono innamorata di lui anche perché è bello, però basta, devo dimenticarmelo, è fidanzato.”

Il modello sembra tuttavia non ricambiare per nulla la cotta della 39enne, tanto da aver dichiarato che la prima volta in cui ha avuto modo di incontrata Eliana gli è apparsa come una persona insicura.

“Non potevo credere che si fosse accollata il ruolo della vittima e che non c’entrasse nulla. È impossibile che abbia creduto di essere stata sposata per dieci anni con un uomo che non ha mai visto. Non può non aver avuto dubbi né aver sospettato di essere stata ingannata”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche