×

Marefestival Salina, Maria Grazia Cucinotta e la sua Sicilia

In occasione del Marefestival Salina, abbiamo intervistato Maria Grazia Cucinotta che ci ha parlato di temi a lei molto cari come la sua terra e il cinema.

Maria Grazia Cucinotta non ha di certo bisogno di presentazioni. Attrice ma soprattutto artista a 360 gradi. Abbiamo avuto la fortuna di intervistarla in occasione del Marefestival Salina. Una rassegna cinematografica nata grazie a Massimiliano Cavaleri (direttore artistico) e Patrizia Casale.

Marefestival Salina

Più che un festival è un appuntamento annuale” così apre lo scenario Maria Grazia. “Un momento per condividere arte con gli amici e colleghi del mondo cinematografico ma soprattutto con gli abitanti dell’isola“. Maria Grazia Cucinotta è siciliana di nascita, messinese per la precisione ma soprattutto al cento per cento innamorata della sua terra. I colori, i profumi, il buon cibo e le mille opportunità che ha da offrire. Dei paesaggi mozzafiato che si intrecciano con la cordialità più spontanea dei suoi abitanti.

Questa è la Sicilia. Il Marefestival Salina vuole rappresentare proprio questo, uno scambio di opinioni libero. Non solo cinema, si parlerà anche di arte, di libri e di cultura.

È un ritorno in auge dell’isola che è rimasta per anni al centro del mediterraneo assorbendo influenze e culture differenti. Maria Grazia Cucinotta lo sa e non manca di omaggiare Donna Florio: “Ha fatto della Sicilia il punto cardine di tutti gli artisti,pittori e scienziati dell’epoca”.

Oltre a questo il Marefestival ha un valore intrinseco molto speciale. È un occasione per ricordare Massimo Troisi, colui che ha dato il via alla longeva carriera di Maria Grazia iniziata sul set de “Il Postino“: “Se io esisto è grazie a lui, gli devo tutto, un professionista, ma soprattutto una persona vera.

Parlarne dopo venticinque anni è il regalo più grande che potesse farmi.”

Maria Grazia Cucinotta: “La rinascita del cinema”

Maria Grazia Cucinotta non è solo un’attrice anzi. Il ruolo principale nella vita lo veste nei panni di madre tutto fare della sua bellissima figlia Giulia Violati. Assieme alla quale sta firmando un progetto visionario e molto interessante per avvicinare i giovani al mondo del cinema: “Il progetto è in fase di sceneggiatura, inizialmente era solo nostro, ma è subentrata una produzione che sta riscrivendo i copioni. Si trattava inizialmente di una web series che fortunatamente avrà un riscontro molto più ampio. È sulla scia di Tredici, la produzione Netflix che tocca tematiche esistenziali e molto delicate nella vita degli adolescenti”.

Il mio sogno è quello di riportare i teenager italiani vicini al mondo del cinema. Devono diventare le future star italiane a livello internazionale. Viviamo in un mondo in cui è semplice tramite le nuove piattaforme di comunicazione distribuire i propri prodotti”.

Prosegue così Maria Grazia, intervenendo non solo sull’apporto che i giovani possono dare al panorama cinematografico ma anche quanto sia fondamentale per l’Italia come paese rivivere le vecchie glorie di un tempo: “Abbiamo tutte le carte in regola per tornare ad essere i primi. Siamo la patria di Fellini e De Sica. Hanno fatto scuola in tutta il mondo. Il cinema è visto spesso come un prodotto artigianale ma in realtà alla base di tutto c’è un enorme scambio culturale e soprattutto commerciale. Basterebbe pensare a come gli americani hanno colonizzato il mondo sfruttando a pieno la loro enorme dittatura mediatica”.

I nostri talenti e i nostri paesaggi non sono secondi a nessuno. Il Gattopardo, Il Postino, La vita è bella hanno fatto la storia del cinema. L’Italia merita di ritornare in alto“.

Conclude così l’intervista la splendida diva nostrana, con un bacio d’affetto alla sua terra natìa: “La Sicilia non è solo un’isola con un bel mare, è un viaggio”.

Nato a Milano, classe 1995, è laureando in Scienze Sociali per la globalizzazione. Oltre che con Notizie.it ha collaborato con TMS.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Marco Bruto

Nato a Milano, classe 1995, è laureando in Scienze Sociali per la globalizzazione. Oltre che con Notizie.it ha collaborato con TMS.

Leggi anche