×

Taylor Mega, famosa per i ricconi? La verità sul suo passato

Taylor Mega è stata attaccata su Instagram: l'influencer ha deciso di svelare la verità sul suo passato.

Taylor Mega

Taylor Mega è ormai abituata a ricevere critiche su Instagram. Dopo l’ennesimo commento sotto una sua foto, in cui è stata pesantemente attaccata, l’influencer ha deciso di rispondere a tono. Taylor ha svelato dei dettagli inediti sul suo passato.

Il passato di Taylor

Taylor Mega ha spiegato su Instagram che in passato qualcuno ha cercato di ostacolarla perché voleva impedirle di realizzare i suoi sogni. L’influencer lo ha rivelato in questo modo: “Taylor non si ferma. Mai. Un bacio a chi passato ha provato a bloccarmi”. Infatti la ragazza, seguita da quasi 2 milioni di persone sul social network. sta riuscendo a tagliare vari traguardi. Ad esempio ha creato una sua linea di costumi che sta diventando sempre più popolare. Sembra che tutto questo successo però non vada a genio a qualcuno.

Infatti sotto le sue foto sono sempre più comuni i commenti degli hater che trovano qualsiasi pretesto per riempirla di critiche e offese.

Famosa per i ricconi

Sotto l’ultimo post di Taylor Mega è arrivato un commento che non è per niente piaciuto alla ragazza. Questa persona spiegava che la ragazza è arrivata a un tale livello di popolarità solo per merito di scorciatoie: “Un bacio a tutti i ricconi che ti hanno fatta diventare famosa”. Taylor non ha tollerato che le facessero delle accuse infondate, così ha deciso di rispondere: “O magari sono proprio quelli coloro che mi volevano bloccare. Usa il cervello… puoi! Sempre se ce l’hai”. Per il resto Taylor è tranquilla: le sue vacanze insieme a Erica Piamonte procedono bene.

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.


Contatti:

Contatti:
Francesca Sofia Cocco

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.

Leggi anche