×

La sorella di Nadia Toffa: “così Nadia scoprì di avere il cancro”

A pochi giorni dalla morte di Nadia Toffa la sorella Mara torna a ricordarla. Le parole raccontano degli istanti in cui scoprì di avere il cancro.

La sorella di Nadia Toffa: "così Nadia scoprì di avere il cancro"

Sono parole struggenti quelle che escono dalla bocca della sorella di Nadia Toffa a pochi giorni dalla sua morte. In un’intervista rilasciata a Gente Mara Toffa racconta della forza avuta dalla Iena nella lotta contro il cancro. Le parole nei confronti della sorella sono piene di stima e tenerezza. Dopo il dolce messaggio che la famiglia aveva indirizzato alla sua “cara Nadia”, la sorella torna a parlare di lei e della sua vita vissuta “come se avesse vissuto dieci vite”.

Nadia Toffa: la scoperta del cancro

La tenacia che da sempre ha contraddistinto la Iena è stata ricordata dalla sorella anche in questa occasione. “Era Nadia che faceva coraggio a noi – ha raccontato Mara a GenteUna roccia, un concentrato di energie belle. Sono stata un po’ la sua seconda mamma, ma se avevo qualche problema lei sapeva sempre consigliarmi.

Era molto più matura della sua età”. Ha poi continuato ricordando la forza e l’energia con cui fin da subito Nadia Toffa ha affrontato la sua ultima lotta, quella più grande, contro il cancro.“Era un’anima splendida e Dio ha voluto chiamarla a sé” spiega la sorella commossa. “Della sua battaglia contro il cancro diceva ‘Adesso la mia battaglia è questa e io non mi tiro indietro”.

L’affetto del pubblico

Mara Toffa si dice orgogliosa della stima che Nadia è riuscita a conquistare negli anni. L’affetto che da sempre contraddistingue i fans della Iena ha continuato a farsi sentire anche nel momento dell’ultimo saluto “Siamo orgogliosi per il messaggio di forza e di speranza che ha lanciato a tutti. – prosegue Mara Toffa- Ho visto gente che ringraziava mia madre per aver messo al mondo mia sorella.

È arrivata qui anche una delegazione da Taranto, città di cui era diventata cittadina onoraria“. Il desiderio della famiglia è di realizzare ora qualcosa in suo onore “Dovremo pensare a qualcosa in sua memoria, organizzare qualche iniziativa per far in modo che la sua azione civile continui”.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche