×

Stash: “La prima persona che ha creduto in me? Maria De Filippi”

La famiglia, la passione per la musica, la carriera e la sua ragazza ideale: Stash si rivela a Domenica In.

Stash Domenica In

Intervistato da Mara Venier a Domenica In, Stash ripercorre la sua carriera dopo la partecipazione ad Amici e lancia il suo nuovo singolo insieme a Gue Pequeno, Los Angeles.

Stash a Domenica In

Inizialmente il cantante spiega come l’amore per la musica gli sia stato trasmesso dalla sua famiglia. Il padre ascoltava i Deep Purple e i Pink Floyd ed è cresciuto in una casa con basso e chitarra. Il suo stesso nome d’arte viene da una canzone del gruppo rock britannico, ovvero Money. Rivela di aver sempre avuto un appoggio concreto da parte dei suoi genitori, che l’hanno aiutato in ogni sua scelta e gli sono stati accanto in ogni momento. Li definisce come parte del sogno che sta vivendo, senza i quali non sarebbe potuto essere ciò che è ora.

Parla poi della sua esperienza ad Amici, rivolgendo un ringraziamento speciale alla conduttrice Maria De Filippi, “la prima persona che ha veramente creduto in me“.

Pur senza specificare quali, racconta di aver avuto delle delusioni, sia a livello personale che professionale. Ma, credendo molto nel destino, ha sempre pensato che fossero dei messaggi da parte della vita e le ha sfruttate per imparare qualcosa.

Infine una domanda sull’amore. Mara Venier ne approfitta per chiedere come gestisca le ammiratrici, e lui distingue tra quelle che gli si avvicinano solo per cercare visibilità da quelle che lo apprezzano sinceramente. Spiega che le prime le riconosce subito e da loro si allontana. Va molto fiero invece di coloro che lo ammirano come persona, più come Antonio, il suo vero nome, che come Stash. Riguardo invece alla sua ragazza ideale, ammette che nel primo approccio guarda la bellezza fisica, che però per lui è una cosa che svanisce in poco tempo.

Mi deve prendere di testa“, chiarisce. E rivela che il modo migliore per trascorrere del tempo con lei è a casa a guardare una serie tv, non nei locali a ballare.

L’intervista si conclude con il lancio di Los Angeles, cantato insieme ai The Kolors e a Gue Pequeno.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche