×

Fedez e la lite con J-Ax e Rovazzi: “Mi hanno tradito”

Condividi su Facebook

Fedez ha finalmente rivelato per la prima volta i motivi dietro la sua lite con J-Ax e Fabio Rovazzi.

Fedez lite JAx Rovazzi
Fedez lite JAx Rovazzi

Fedez ha rilasciato un’intima intervista dove, oltre ad aver parlato dei suoi rischi con la sclerosi multipla, ha confidato per la prima volta i motivi dietro alla sua lite con J-Ax e Fabio Rovazzi.

Fedez: la lite con J-Ax e Rovazzi

Come un fulmine a ciel sereno Fedez ha messo fine a due delle sue amicizie più importanti: quella con il rapper J-Ax e quella con Fabio Rovazzi. Per la prima volta il marito di Chiara Ferragni ha spiegato i motivi dietro alle presunte discussioni avute con i due personaggi:

“Con J-Ax e con Fabio Rovazzi ho perso un pezzo della mia famiglia acquisita. Io e J-Ax ci eravamo separati dal nostro manager e abbiamo aperto un’agenzia, un clima fantastico. Quando è entrato Fabio Rovazzi, è diventato il mio migliore amico.

La canzone “Andiamo a comandare” ci esplose in mano, tutto avvenne in un clima di vera amicizia”, ha confessato.

A detta di Fedez, oltre a problematiche legate al suo carattere “troppo impulsivo”, la separazione dai due colleghi sarebbe avvenuta forse anche per interessi economici:

“Sono partito per cinque mesi a Los Angeles, con mia moglie incinta, il periodo più difficile della mia vita. Ero fragile e poco lucido. Quando sono partito, un nostro collaboratore, il nostro legale ha aperto una società speculare alla mia, di management e discografia. Non me l’ha detto, l’ha fatto di nascosto in un momento molto fragile. (…) Poi ho intuito che lui voleva diventare il mio manager, mi sono allontanato da lui e lui ha cercato di portarsi a casa la restante parte del gruppo, Fabio e J-Ax.”

A quel punto Rovazzi sarebbe passato alla nuova agenzia e, a detta del rapper, i contatti con lui si sarebbero interrotti bruscamente.

Rovazzi non gli avrebbe fatto neanche gli auguri per la nascita del piccolo Leone: “Quando è nato mio figlio da Fabio non mi è arrivato neanche un messaggio (da Ax sì). Non mi ha scritto quando Leone non ha passato l’esame dell’udito, per 6 mesi non sapevamo se sarebbe diventato sordo.”

La delusione più grande poi sarebbe stata scoprire che anche J-Ax fosse d’accordo con l’ex collaboratore di Fedez, e che in realtà gli avesse nascosto tutto: “Il giorno dopo Alessandro doveva venire per la prima volta a vedere mio figlio. Mi dice: “Io non vengo. Sapevo tutto ed ero d’accordo. L’ho fatto perché so che non saresti mai salito sul palco con me se avessi saputo questa cosa.”


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche