×

Morti celebri del 2019: i nomi di chi ci ha lasciato nell’ultimo anno

Condividi su Facebook

Nel corso del 2019 sono numerosi i personaggi celebri che sono morti; vediamo insieme chi ci ha lasciato durante quest'ultimo anno.

morti-2019

Esattamente come gli anni precedenti, anche il 2019 ci ha purtroppo riservato numerose dipartite tra le personalità del mondo dello spettacolo, delle arti e dello sport. Nell’anno che sta per concludersi non sono peraltro mancate premature scomparse che hanno lasciato in molti senza parole ma che proprio per questo non verranno dimenticate facilmente dall’opinione pubblica.

Andiamo dunque a scoprire chi ci ha lasciato nel corso degli ultimi dodici mesi.

Morti celebri del 2019: tutti i nomi

Enumerando i nomi di chi ci ha lasciato nel 2019 iniziamo dall’attore cinematografico Paolo Paoloni, l’indimenticato mega direttore della saga di Fantozzi scomparso il 9 gennaio a 89 anni. Segue il 21 gennaio invece la morte del calciatore argentino Emiliano Sala, tragicamente scomparso dopo l’inabissamento nel canale della Manica dell’aereo sul quale stava viaggiando per raggiungere Cardiff, in Galles, dove aveva appena firmato un contratto triennale con la locale squadra di calcio.

Il 26 gennaio muore Giuseppe Zamberletti, considerato il padre della moderna Protezione Civile italiana.

Il 16 febbraio scompare l’attore svizzero Bruno Ganz, protagonista di celebri pellicole come Pane e tulipani, Il cielo sopra Berlino e La caduta, dove interpreta il dittatore nazista Adolf Hitler. Tre giorni dopo, il 19 febbraio, muoiono invece il conduttore televisivo Gabriele La Porta e lo stilista tedesco Karl Lagerfeld, noto per le sue collaborazioni con Chanel e Fendi.

Da Luke Perry a Niki Lauda

La stella della serie tv Bewerly Hills 90210 Luke Perry ci lascia prematuramente il 4 marzo, a seguito di un grave ictus ischemico. Perry farà la sua ultima apparizione nelle sale qualche mese dopo con un cameo postumo all’interno del film di Quentin Tarantino C’era una volta ad Hollywood.

Il 17 marzo muore il comico a autore televisivo Mario Marenco, storico collaboratore di Renzo Arbore.

Tra i morti celebri di questo 2019 il 29 marzo scompare la regista belga Agnes Varda, esponente della Nouvelle Vague e vincitrice l’anno precedente dell’oscar alla carriera, mentre il 4 aprile muore il conduttore televisivo Cesare Cadeo, reso noto negli anni 80′ per i programmi Pentathlon e Superflash in onda sulle reti Mediaset.

L’ex ministro degli Esteri ed esponente storico del Psi Gianni De Michelis muore l’11 maggio a 78 anni, seguito di un paio di giorni dalla cantante ed attrice statunitense Doris Day. Il 20 maggio scompare il pilota automobilistico Niki Lauda, deceduto durante la difficile riabilitazione a seguito del trapianto di polmone che aveva subito l’anno precedente. Il 15 giugno muore il regista italiano Franco Zeffirelli, autore di celebri film come Romeo e Giulietta e Storia di una capinera, mentre sempre nel mondo del cinema ci lascia il 5 luglio successivo il regista e sceneggiatore Ugo Gregoretti.

La morte di Nadia Toffa

Tra i maggiori lutti di questo 2019 non si possono menzionare quelli che a luglio hanno colpito il mondo della cultura italiana con le dipartite di Andrea Camilleri e Luciano De Crescenzo, scomparsi rispettivamente il 17 e 18 luglio. Il giorno seguente, 19 luglio, ci lascerà anche l’attore olandese Rutger Hauer, celebre il ruolo dell’androide Roy Batty nel film di Ridley Scott Blade Runner. L’9 agosto scompare invece l’ex ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni.

Il 13 agosto scompare invece l’inviata de Le Iene Nadia Toffa, stroncata dal tumore cerebrale che l’aveva colpita nel dicembre di due anni prima. La sua morte getta profonda tristezza tra i componenti del programma di Italia 1 e del giornalismo italiano.

Carlo Delle Piane e Fred Bongusto

Il 23 agosto muore Carlo Delle Piane, attore feticcio del regista Pupi Avati che lo consacrò con il film Regalo di Natale del 1984. Sempre nel mondo del cinema, un ulteriore lutto avviene il 12 ottobre con la morte di Carlo Croccolo, storico doppiatore di Totò ma anche grande interprete della tradizione teatrale napoletana.

Il 30 agosto scompare invece il culturista e unico vincitore italiano di Mister Olimpia Franco Columbu, mentre il 7 novembre muore la creatrice del personaggio di Topo Gigio Maria Perego, seguita il giorno successivo dal cantante Fred Bongusto. Tra gli ultimi personaggi celebri che sono morti nel 2019 non si può non menzionare il superstite dell’Olocausto Pietro Terracina, morto l’8 dicembre, e l’attrice danese Anna Karina, scomparsa il 14 dicembre e moglie del regista francese Jean-Luc Godard.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Eros Pattaro
23 Dicembre 2019 09:56

Vi siete dimenticati di Felice Gimondi. Complimenti!


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.