×

Rita Pavone a Sanremo dopo 48 anni: “Non mi preoccupano le critiche”

Condividi su Facebook

Rita Pavone prenderà parte alla 70esima edizione del Festival di Sanremo, ma sui social impazzano le polemiche...

Rita Pavone Sanremo
Rita Pavone Sanremo

A 48 anni dall’ultima volta in cui ha calcato il palco dell’Ariston, Rita Pavone torna al Festival di Amadeus con la canzone Niente (Resilienza ’74). Sui social intanto impazzano le polemiche, a cui la cantante ha presto replicato.

Rita Pavone a Sanremo 2020

Amadeus ha annunciato a sorpresa che Rita Pavone sarebbe stata tra i big in gara alla 70esima edizione del Festival di Sanremo e ovviamente l’annuncio della partecipazione della cantante italiana ha scatenato non poche polemiche in rete. In molti infatti hanno ricordato le sue ultime dichiarazioni pro-Salvini, quelle contro Greta Thunberg e per finire lo scivolone fatto dalla cantante contro i Pearl Jam (i quali qualche anno fa dedicarono Imagine ai migranti). Rita Pavone – assente dal Festival da ben 48 anni – si è detta indifferente alle critiche: “La tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te.

E quello che gli altri pensano di te è problema loro”, ha risposto la cantante a proposito delle numerose polemiche scoppiate in rete dopo che Amadeus ha annunciato la sua presenza alla kermesse musicale.

Al Festival Rita Pavone porterà il brano Niente (Resilienza ’74), scritta per lei da Giorgio Merk. La cantante ha rivelato che non andrà a Sanremo per vincere, bensì per permettere al pubblico di conoscere una Rita Pavone diversa da quella del Geghegè (uno dei suoi grandi e storici successi). Il nome della cantante è stato rivelato quando già erano usciti i nomi dei 22 big in gara e sembrava che ormai i giochi fossero fatti. Quali altre sorprese riserverà il Festival di Amadeus?


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche