×

GF, Signorini nella bufera: “Fai la morale e pubblichi titoli sessisti”

Condividi su Facebook

Alfonso Signorini ha rimproverato Salvo Veneziano, ma ai fan del GF non sono sfuggiti alcuni titoli offensivi e sessisti del suo settimanale.

Alfonso Signorini critiche
Alfonso Signorini critiche

Dopo che al Grande Fratello Vip Salvo Veneziano è stato squalificato dal programma, il conduttore Alfonso Signorini ha speso contro di lui e contro la violenza sulle donne parole forti. Sui social però, in molti lo hanno accusato di essere un’ipocrita.

Signorini nella bufera

“Dobbiamo sdoganare l’immagine di una donna vittima troppo spesso di luoghi comuni orribili, di pregiudizi schifosi, ottusi e maschilisti”, così Alfonso Signorini ha chiuso una volta per tutte (o quasi) la polemica nata al Grande Fratello Vip e che ha visto protagonista Salvo Sottile, colpevole di aver pronunciato frasi offensive e sessiste contro le due concorrenti Paola Di Benedetto e Elisa De Panicis.


Il conduttore del reality show ha condannato l’episodio ma, come in molti sui social gli hanno fatto notare, in passato proprio la sua rivista avrebbe scritto per prima titoli offensivi e maschilisti, assolutamente offensivi per il genere femminile.

Uno su tutti un servizio che il settimanale di Signorini dedicò all’allora ministro Madia, e il cui titolo recitava: “Ci sa fare col gelato”. In tanti hanno provato a “rinfrescare la memoria” di Signorini sui social, accusandolo per i titoli sessisti presenti sul suo settimanale e per la sua retorica incoerente nei confronti di Salvo Veneziano. Il conduttore prenderà ancora la parola in merito alla vicenda? Per il momento Salvo Veneziano – che ha comunque chiesto scusa – è stato eliminato dal reality show, e come lui altri concorrenti sono stati accusati di oscenità e commenti volgari.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Salvo

Coglioni non Salvo sottile Salvo veneziano semmai


Contatti:

Leggi anche