×

Blue Monday, lunedì 20 gennaio 2020 è il giorno più triste dell’anno

Condividi su Facebook

Il blue monday è la giornata più triste dell'anno e cade sempre il terzo lunedì di gennaio: per il 2020 la data fissata è lunedì 20 gennaio.

blue monday 2020
blue monday 2020

Il blue monday è una data a cui molti italiani sono legati e alla quale credono: la giornata più triste dell’anno cade sempre il terzo lunedì di gennaio. Una ricerca promossa da Almond Board of California, infatti, ha dimostrato che in inverno molti italiani si sentono più scarichi e meno di uno su cinque si dichiara al top della forma. Passato il Natale, dunque, si torna al lavoro, si vedono alcuni chili di troppo sulla bilancia e si assiste a condizioni meteorologiche non delle migliori. Il mix di tutti questi fattori causa tristezza e umore nero. Il blue monday 2020 è fissato per lunedì 20 gennaio: come salvarsi?


Blue monday 2020

La giornata più triste dell’anno (blue monday, lunedì 20 gennaio 2020) è stata istituita nel 2005 dal dottor Cliff Arnall, un professore universitario di Cardiff che ha messo insieme diverse variabili.

Alla base dell’umore nero ci sarebbero, secondo Arnall, le condizioni meteorologiche, la fine delle feste natalizie e il ritorno al lavoro e alla routine quotidiana. Inoltre, il bilancio del periodo festivo e i chili di troppo presi nelle feste non migliorano la situazione. L’insieme di queste condizioni, dunque, causa nelle persone un senso di stanchezza che non poteva che cadere in inverno. Solitamente la data è fissata alla terza settimana di gennaio, nella giornata di lunedì.

Una ricerca condotta in California, “Vita ed Energia: i bioritmi degli italiani” conferma quanto scoperto da Arnall. In inverno, da quanto si apprende, le persone si sentono più stanche e soltanto un individuo su cinque si sente al top in questo periodo.

Come salvarsi dalla tristezza

Per sfuggire a questa giornata di malumore gli esperti invitano ad uscire all’aria aperta, prendere un caffè con gli amici o dedicarsi all’attività sportiva.

Per superare i momenti di stanchezza, inoltre, si può optare per un cambio di dieta e concedersi qualche sfizio a tavola. Infine, l’abbraccio delle persone a cui vogliamo bene è il miglior antidoto contro la tristezza.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche