×

Junior Cally, le scuse: “Mi dispiace se ho ferito qualcuno”

Condividi su Facebook

I rapper Junior Cally porge le sue scuse a quanti si siano sentiti offesi e feriti dai testi delle sue canzoni.

Junior Cally scuse

Dopo le polemiche esplose sui suoi testi ritenuti volgari, sessisti e violenti, Junior Cally ha fatto pervenire le sue scuse tramite Instagram. Il cantante, uno dei 24 big in gara nella settantesima edizione di Sanremo, ha voluto riportare la sua versione dei fatti dopo che da più parti, a partire dal Consiglio regionale ligure, era stata richiesta la sua espulsione dal Festival.

Le scuse di Junior Cally

Il rapper ha spiegato di aver composto i testi incriminati in passato e in un altro periodo della sua vita, aggiungendo che il rap ha intrinsecamente un linguaggio descrittivo nel bene e nel male e rappresenta la realtà nuda e cruda come se fosse un film. Ha poi continuato dicendo che, se diverse persone che si avvicinano a quel genere per la prima volta si sono sentite offese e ferite, “me ne dispiaccio profondamente.

Non era e non sarà mai mia intenzione ferire qualcuno“.

Ha poi voluto ribadire che la musica gli ha dato una speranza e gli ha salvato la vita in un momento in cui viveva una situazione problematica. E che è solo la musica che vuole portare sul palco di Sanremo. Proprio per questo ha proposto ad Amadeus un brano che non ha testi e immagini esplicite.

Trovo insopportabile la sola idea della violenza contro le donne, in ogni sua forma“, ha poi chiarito avviandosi alla conclusione. Dopo aver specificato di essere un ragazzo che fa del rispetto degli esseri umani uno dei suoi valori cardine, ha citato le due donne più importanti della sua vita. Vale a dire mamma Flora e la fidanzata Valentina da qualche mese al suo fianco. “Questa è la mia vita e questo spero sarà il mio Sanremo“, ha poi terminato augurandosi di poter salire sul palco dell’Ariston.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Daniela Romani
25 Gennaio 2020 14:57

Certo era sottointeso, non penso abbia mai pensato e soprattutto fatto del male ad donna

Daniela Romani
25 Gennaio 2020 14:59

Certo, era sottointeso, non penso abbia mai pensato e soprattutto fatto del male ad una donna. Sono artisti fanno musica!!!!

SILVANO
25 Gennaio 2020 20:51

Non lo voglio


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.