×

Asimbonanga, cosa vuol dire la parola nella canzone di Leo Gassmann?

Condividi su Facebook

La canzone con cui Leo Gassmann si è presentato a Sanremo termina con la ripetizione della parola Asimbonanga: cosa significa questa parola?

Asimbonanga canzone Leo Gassmann

Ha debuttato sul palco di Sanremo tra le nuove proposte sfidandosi con Fadi e proponendo al pubblico il brano “Va bene così“. La giuria demoscopica ha deciso di premiare Leo Gassmann che potrà partecipare alla finale insieme a Tecla: in molti si sono però chiesti il significato della parola conclusiva della sua canzone, ovvero “Asimbonanga“.

Asimbonanga: la parola della canzone di Leo Gassmann

L’espressione, più volta ripetuta da Leo, appartiene alla lingua zulu e significa: “Non lo abbiamo visto“. Ma soprattutto è il titolo della canzone sudamericana di Johnny Clegg, dedicata a Nelson Mandela e di omaggio ad altri tre personaggi simbolo della lotta contro l’apartheid e per la libertà. Il cantante è nato in Inghilterra, ha vissuto in Sudafrica ed è scomparso il 16 luglio 2019.

Questo il ritornello ripetuto tre volte nel testo originale con la relativa traduzione, relativo agli anni in cui l’attivista è rimasto segregato in carcere:

Asimbonanga
asimbonang’ uMandela thina
laph’ekhona
laph’ehleli khona

Non l’abbiamo visto
non abbiamo visto Mandela
nel posto in cui è
nel posto in cui viene tenuto

La parola torna anche in un altro pezzo del brano che tratta invece della morte di Mandela:

asimbonanga
asimbonang ‘umfowethu thina
laph’ekhona
laph’wafela khona

non l’abbiamo visto
non abbiamo visto il nostro fratello
nel posto in cui è
nel posto in cui è morto

Gassmann ha scelto un termine perfettamente in linea con il suo stesso brano, che si concentra proprio sulla forza che ciascuno deve trovare anche nelle situazioni più difficili per ricordarsi di quanto la vita sia bella.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche