×

Morgan si sfoga dopo Sanremo: “L’ho preso in c**o da un Bugo”

Condividi su Facebook

Morgan ha deciso di ritornare a parlare della lite con Bugo attraverso un audio pubblicato su Facebook

Morgan e Bugo

La settantesima edizione del Festival di Sanremo si è conclusa con la vittoria di Diodato e un episodio che continuerà sicuramente a far parlare ancora molto di sé. Di cosa parliamo? Ovviamente della lite tra Morgan e Bugo sul palco dell’Ariston. Proprio l’’ex frontman dei Bluvertigo ha deciso di ritornare sull’argomento attraverso un audio pubblicato su Facebook.

Morgan sulla lite con Bugo

Attraverso un audio pubblicato sul suo profilo social, Morgan è ritornato a parlare della lite con Bugo nel corso della settantesima edizione del Festival di Sanremo. “Io inaffidabile? Ma neanche per sogno“, afferma l’ex frontman dei Bluvertigo. Per poi aggiungere: “Bugo e la Mescal mi sfruttano per salire su quel palco dell’Ariston, ma quando ci selezionano mi trattano peggio di un cane.”

Dopo aver fatto un elenco dei diversi elementi che hanno reso difficile il suo rapporto con Bugo e l’etichetta discografica Mescal ancora prima dell’inizio del Festival, Morgan ha aggiunto: “Niente viene mantenuto da loro.

Io mi lamento, cerco di parlare con Bugo. Non ottengo nulla. Loro sono determinatissimi, una squadra di sciacalli che vuole togliersi di mezzo Morgan dai coglioni e per farlo fanno di tutto“. In merito alla serata del Festival di Sanremo che ha visto Bugo eseguire la cover del brano “Canzone per te”, Morgan sostiene che Bugo non ha rispettato la suddivisione delle parti, rovinando in questo modo l’unico momento in cui lui avrebbe potuto “esprimere la musica”.

Dopo aver definito l’atteggiamento di Bugo da persone “inaffidabili”, quindi, Marco Castoldi spiega il motivo per cui ha deciso modificare il testo del loro brano “Sincero” con parole, a suo dire ,”gentili, ironiche, non volgari, non violente”. A conclusione dell’audio un messaggio chiaro in forte: “Io l’ho presa in c**o da un Bugo“.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche