×

Morgan e il significato del testo cantato a Sanremo: “Un dissident”

Condividi su Facebook

Morgan chiarisce che il vero significato della canzone di Sanremo è un altro: "Vi spiego i versi che avete male interpretato"

morgan
morgan

La lite tra Morgan e Bugo a Sanremo 2020 resterà certamente negli annali della storia del Festival. Intanto, a ormai oltre una settimana dalla fine dello show, la furente polemica tra i due ex amici e colleghi sta facendo ancora discutere. La bagarre, come sappiamo, è stata scatenata da alcune incomprensioni nella coppia di artisti, sfociata poi nel noto testo di Bugo modificato da Morgan. Ecco dunque che ora Marco Castoldi ha voluto precisare alcuni aspetti inerenti i cosiddetti versi della discordia. Primariamente il cantante Morgan non considera la sua modifica come un dissing, ma “un testo dissident”. “Si tratta di dissenso cantato da un dissidente a un dissennato cantante“, spiega dunque Morgan in un post. L’artista monzese ha poi rivelato un altro dettaglio.

In particolare, la frase incriminata “Certo disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia” è spiegato da Morgan con il senso che “certe forme di disordine possono essere arte”.

Morgan spiega le sue modifiche

“Gli artisti sono disordinati e casinisti, ma tu no. Tu non sei il prodotto del disordine, quanto piuttosto uno che calcola e trae forza dal rancore”. Questa dunque l’ultima stoccata del musicista nei riguardi di Bugo, per poi precisare il significato degli ultimi versi cantati un attimo prima che il partner lasciasse il palco. “Ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro”, significa per Morgan che “essere su quel palco è un privilegio per qualsiasi artista. Pertanto va ringraziato qualcosa di superiore a noi, […] qualcosa di simile al destino, alla fortuna o al caso […] dobbiamo onorare e viverne la sacralità”.

Il rispetto, precisa ancora Marco, lo si deve alle persone che hanno contribuito a fare in modo che il brano di Bugo finisse a Sanremo. “Dentro”, infine, non significa solo durante la gara sanremese, ma anche e soprattutto all’interno di un meccanismo da cui si trae beneficio, ovverosia “anche giù dal palco, nelle radio, nelle tv e sui giornali”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche