×

Coronavirus, Francesco Facchinetti difende cinese dai bulli: il post

Condividi su Facebook

Francesco Facchinetti ha postato il racconto di una rissa dove ha preso le difese di un uomo cinese dagli attacchi dei bulli per via del Coronavirus

francesco facchinetti
francesco facchinetti

Il Coronavirus sta generando un vero clima di tensione e paura, corredato purtroppo persino da inspiegabili episodi di razzismo. Testimone di uno di essi è stato niente meno che Francesco Facchinetti, come da lui stesso appena raccontato sui social. Nello specifico, sul profilo Facebook dell’ex cantante è da pochissimo apparso un post che ha narrato l’evento vissuto in prima persona dal figlio dei Pooh.

Francesco Facchinetti interviene nella rissa

“Alle 10 sono uscito di casa per andare a fare benzina insieme a un mio collaboratore. Fatto rifornimento, siamo andati in paese e in prossimità dell’oratorio di Mariano ci siamo imbattuti in una rissa. Ci siamo fermati e la scena è stata raccapricciante: due ragazzi italiani stavano insultando un signore cinese”. Così inizia dunque il racconto di Facchinetti, che precisa poi di aver cercato di sedare la rissa spiegando ai due ragazzi che l’anziano non era colpevole della diffusione del Coronavirus.

“Sembra assurdo, ma ho dovuto fare questa spiegazione”, precisa ancora l’artista.

francesco facchinetti coronavirus

L’intervento di Francesco non ha tuttavia calmato i due giovani, che come da lui stesso raccontato hanno continuato “a sputare e insultare come se fossero indemoniati”. Dopo aver addirittura preso dei sassi da terra, uno dei due ragazzi ha tirato un pugno al signore che è caduto. “Non mi interessa quello che accadrà, che vadano dai Carabinieri a denunciarmi, tanto sanno chi sono. Se i tuoi genitori non ti educano, sarà la strada a farlo”. L’appello finale di Francesco Facchinetti è stato poi quello di non avanzare nessun verdetto contro chicchessia senza prima essere informati.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche