×

Coronavirus, Briatore licenzia mille persone: “Decreto vergogna”

L'imprenditore Flavio Briatore licenzia dipendenti e si scaglia contro il Decreto "Cura Italia" del Governo Conte.

Briatore licenzia mille persone per il Coronavirus
L'imprenditore Flavio Briatore licenzia mille persone per via della crisi da Coronavirus.

Il famoso imprenditore Flavio Briatore licenzia dipendenti per via del Coronavirus. Sono mille le persone che si sono viste mandare a casa per via della sua scelta, che giustifica puntando il dito contro il nuovo Decreto Cura Italia del Governo Conte: “Paranoico e populista, non si rendono conto di cosa fanno”.

Briatore licenzia mille dipendenti

Durante un’intervista a Stasera Italia su Rete 4, Briatore parla di “decreto della vergogna”, spiegando che l’emergenza Coronavirus per le aziende è davvero molto seria e che i 25 miliardi previsti dall’esecutivo non sono sufficienti.

Interpellato in merito al ruolo dell’Europa in questa difficile situazione economica, Briatore è come sempre molto schietto: “Con questa crisi è finita. O ci stampa 2,5 triliardi per far ripartire tutta l’economia, oppure conviene staccarci e mandarli a quel paese”, commenta.

Coronavirus e decreto “Cura Italia”

Secondo quanto stabilito nel Decreto Cura Italia, firmato dal Presidente Mattarella, il fondo di garanzia delle Pmi ammonta a 1 miliardo con una moratoria su mutui e prestiti da 3,8 miliardi di euro.

Le aziende che producono mascherine godranno di finanziamenti a fondo perduto, mentre per imprese, autonomi e professionisti con ricavi sotto i 2 milioni di euro, c’è il rinvio di tutti i contributi.

L’imprenditore fa un confronto con la Spagna, che ha impiegato ben 100 miliardi sotto forma di sostegno economico: “L’Italia con questo decreto farà a pezzi tutti gli imprenditori, tutte le aziende, tutta la gente che lavora e produce ricchezza”, dice.

Contents.media
Ultima ora