×

Barbara D’Urso a processo per diffamazione: i motivi

Condividi su Facebook

Barbara D'Urso dovrà rispondere a processo per diffamazione per un servizio trasmesso in uno dei suoi programmi.

BarbaraDursoprocesso
BarbaraDursoprocesso

Nuovi guai per Barbara D’Urso: dopo la petizione online che avrebbe chiesto la chiusura immediata dei suoi programmi la conduttrice – e altre cinque persone – sono state chiamate a presentarsi in aula processuale per un fatto accaduto nel 2017.

Barbara D’Urso a processo

Barbara D’Urso è chiamata a rispondere a processo per diffamazione. I fatti risalgono al 2017 quando uno dei noti programmi della conduttrice mandò in onda un servizio su dei festini hard che avrebbero visto coinvolti anche esponenti del clero di Napoli. Nel servizio fu mostrata la foto di Nino Belvedere, cittadino napoletano all’oscuro della vicenda e che essendo stato accostato ai fatti in maniera errata è stato indicato come parte offesa dall pm.

Oltre alla conduttrice dovranno comparire in aula anche altre 5 persone – tra giornalisti e autori del servizio – che dovranno rispondere dell’accusa di diffamazione.

Si attende l’esito del processo e intanto la conduttrice è finita al centro di un’altra accesa bufera mediatica: dopo la sua “preghiera in diretta tv” con l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, in tanti hanno chiesto la rimozione immediata dei suoi programmi, indignati per la situazione. Sulla questione si sono espressi con parole infuocate anche Lucio Presta e Selvaggia Lucarelli, mentre la petizione ha raggiunto oltre 200 mila firme a 48 ore dal suo lancio su Change.org. La conduttrice replicherà pubblicamente alla vicenda? Per il momento, sui social, ha continuato a spiegare ai fan come “proteggersi” dal Coronavirus lavandosi le mani o togliendo i guanti nella maniera corretta.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.