×

Coronavirus, Fiorello risponde a Salvini: “Chiese aperte a Pasqua un errore”

Condividi su Facebook

Fiorello risponde alla provocazione di Salvini sul fatto di riaprire le chiese a Pasqua, nonostante le misure anti-coronavirus.

coronavirus fiorello salvini
coronavirus fiorello salvini

Fiorello in un video su Twitter risponde alla provocazione di Salvini sul fatto di riaprire le chiese a Pasqua, nonostante le misure anti-coronavirus “Sarebbe un errore farlo. Si può pregare anche da casa”.

Coronavirus, Fiorello risponde a Salvini

Il famoso showman Fiorello in una diretta twitter ha voluto rispondere alla provocazione fatta da Salvini riguardo alla riaperture delle chiese a Pasqua: “Riaprire le chiese a Pasqua? Per me sarebbe un errore“.

Nella diretta, lo showman siciliano spiega le sue motivazioni: “Non voglio negare il diritto di culto, ma per me Dio non accetta le preghiere di chi esce per andare a pregare in chiesa.

Se a casa ho un crocifisso e voglio pregare, non è la stessa cosa?

Pregare a casa

Nella diretta prende come esempio i musulmani, fedeli capci di pregare con semplicità senza luogo sacro fisso: “Per esempio i musulmani se non possono andare nelle moschee possono inginocchiarsi su un tappeto e pregare dovunque verso La Mecca“. “Non bisogna essere eleganti solo perché è Pasqua e poi ci si puà ritrovare-continua nel suo monologo Fiorello- Salvini dice che i tabacchini possono rimanere aperti per le sigarette, ma le chiese no.

I preti non possono fare la messa per un fedele alla volta”.

Confessioni all’aperto

Le chiese rimangono chiuse, ma c’è chi ancora vuole ascoltare i fedeli. Don Edmondo Massari, parroco di Caselle Landi ha voluto approfittare delle belle giornate per confessare i suoi compaesani, sempre rispettando le musre anticontagio.

Due sedie all’aperto, tre metri di distanza per sicurezza, con mascherina sulla bocca.

Una scelta che è ha ricevuto molti consensi dalla parrocchia, tanto che questa speciale modalità verrà utilizzat anche durante la Settimana Santa.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Rita Vitaioli
5 Aprile 2020 13:55

Sto decisamente con Fiorello!!!!!Chi vuole .. puo’ pregare ovunque…soprattutto , come piace a me, direttamente con Dio!!!!!

Currei antioco
5 Aprile 2020 14:18

Fiorello non perdere tempo conquell ibecille che vadi a lavorare e la smeta di sfruttare il governo

Maria
5 Aprile 2020 20:43

Salvini invece di pensare ad aprire le chiese per Pasqua pensasse un po’ alle famiglie che nn sanno più come andare avanti che nn hanno come fare la spesa per pregare ho sentire messe ci sarà tempo chi vuole pregare lo fa a casa confessarsi direttamente con Dio si può fare da casa in questo momento molte persone nn pensano proprio a festeggiare la Pasqua molti hanno avuto lutto in famiglia per tutte quelle persone che sono morti per questo maledetto virus


Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.