×

Morto Dimitri Diatchenko, l’attore di “Chernobyl Diaries”

Condividi su Facebook

Nella sua casa di Daytona Beach, in Florda, è stato ritrovato il corpo dell'attore Dimitri Diatchenko, noto attore di molte serie tv.

morto Dimitri Diatchenko
morto Dimitri Diatchenko

Dimitri Diatchenko, noto attore di Hollywood è stato trovato morto nella sua casa di Daytona Beach. L’attore aveva 52 anni ed era diventato famoso per numerose apparizioni televisive negli anni ’90, raggiungendo l’apice del succeso con “Chernobyl Diaries”.

Morto Dimitri Diatchenko, icona degli anni ’90

Altro dramma nel mondo dello spettacolo. Dimitri Diatchenko, fanoso attore di numerose serie tv, è stato ritrovato morto nella sua casa di Daytona Beach, in Florida.

Ancora sono sconosciute le cause del suo decesso: l’uomo da giorni non rispondeva alla famiglia; così mercoledì ha chiamato la polizia, che purtroppo ha ritrovato il corpo senza vita dell’attore.

Sotto shock

Siamo tutti in uno stato di shock in questo momento“, ha detto un portavoce della famiglia, citato anche da Fox News.

Per ora la polizia esclude l’ipotesi coronavirus: l’attore era in buona salute e in forma. Secondo il portavoce della famiglia, invece, è più probabile che l’attore sia stato vittima di una improvvisa crisi cardiaca o di una folgorazione mentre lavorava in giardino. Si apsetta il responso del medico legale che accerterà le cause della sua morte.

Icona serie tv

Dimitri Diatchenko ha iniziato la carriera di attore alla fine degli anni ‘90, apparendo con una piccola parte vestendo i panni di un marine dei Navy Seals nel film “Soldato Jane” (1997).

Ha poi recitato in numerose serie tv come “Gli specialisti”, “Walker Texas Ranger”, “Zack e Cody al Grand Hotel”, “Sons of Anarchy”, “Perception” e “E alla fine arriva mamma”.

Il suo accento russo impeccabile gli ha permesso di recitare parti in altre serie popolari come «Csi Miami», «Senza traccia», “Criminal Minds”, “Burn Notice”, “Desire” e “Alias”. L’apice però lo ha raggiunto nel 2012 con il film “Chernobyl Diaries”.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.