×

Alessandro Gassman preso di mira sui social: il tweet della discordia

Alessandro Gassman è stato pesantemente preso di mira sui social per via di un tweet che non è piaciuto agli utenti: è stato forse male interpretato?

alessandro gassman
alessandro gassman

Alessandro Gassman è stato di recente pesantemente criticato sui social per via di un tweet che non è andato giù a parecchi utenti. Il popolare attore ha di fatto scritto:

Le parole del figlio d’arte sono così subito balzate all’attenzione di molti internauti, che hanno palesato il proprio disaccordo rispetto al pensiero dell’artista. Tanti hanno infatti sostenuto come dietro a un evento collaborino un sacco di persone, che oggi, a causa della crisi economica generata dal Coronavirus, si trovano senza lavoro e con molti debiti che non riescono a onorare. Qualcuno, ad esempio, ha fatto notare come i lavoratori dello spettacolo non potranno tornare a operare prima del 2021, considerati tutti i limiti generati dall’emergenza sanitaria.

Ecco dunque alcuni dei commenti di fuoco rivolti all’interprete capitolino:

gassman tweet

gassman critiche

Alessandro Gassman male interpretato?

Solo qualche giorno fa, Alessandro Gassman insieme al figlio Leo erano stati ospiti di “Che tempo che fa”, proprio allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema degli aiuti ai lavoratori dell’industria dell’intrattenimento. Nella trasmissione di Fabio Fazio, l’attore romano aveva così raccontato le enormi difficoltà incontrate da tutta la categoria in questo particolare frangente storico. Inoltre si era rivolto anche al ministro Franceschini, riferendosi nello specifico al vincolo dei 30 giorni lavorativi per accedere ai bonus dei 600 euro.

Viene dunque da pensare che la frase da lui utilizzata nel tweet non fosse un’esortazione in sé e per sé. Più probabilmente si è trattato di una sorta di forte provocazione per portare maggiore attenzione sul tema.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora