×

Crystal Ball, che fine ha fatto il mitico gioco degli anni 80?

Il Crystal Ball è stato quasi del tutto dimenticato anche se fu uno giochi più amati dalla generazione degli anni 80. Per i più malinconici, oggi, è ancora acquistabile.

crystal ball gioco dimenticato 1 768x512
Crystal Ball, il gioco per bambini quasi dimenticato

Fu uno dei giochi preferiti di un’intera generazione. Semplice, colorato e con un’odore inconfondibile, il Crystal Ball fu il gioco che tutti volevano e che ora è quasi del tutto dimenticato. Le voci sulla sua tossicità hanno rallentato le vendite ma rimane comunque nel cuore di molti.

Crystal Ball, il gioco per bambini quasi dimenticato

Il gioco nasce dall’idea di Claudio Pasini, un chimico della Brianza, e del suo socio Carlo Alberto Colombo. Siamo nel 1947, quando fu inserito sul mercato con il nome di ‘Le bolle fatate’.

Inizialmente però il prodotto non ebbe il successo sperato, tanto che fu anche ritirato dal commercio. Composto da una pasta gommosa e colorata, veniva venduto dentro un tubetto con un odore particolarmente forte. Ed era proprio questo a lasciare perplessi: la sua composizione chimica.

crystal ball gioco dimenticato 2 1

Ponendo un po’ di prodotto su una cannuccia, si potevano gonfiare palloncini, combinandone anche il colore. Questi rimaneva appiccicoso e poteva quindi essere rimodellato per fare animali o pupazzetti. Per quanto il gioco fosse divertente, le voci che circolavano sulla tossicità dei prodotti chimici utilizzati per crearlo, furono davvero molte. Ritirato dal commercio, riprovò ad essere reinserito a fine anni 60, fin quando negli anni 80 ebbe il suo boom.

Distribuito da Giochi Preziosi, ebbe successo anche grazie al famoso spot pubblicitario e fu così venduto in diversi milioni di esemplari. Ma poi, come spesso accade per moda o disuso, il prodotto ebbe un nuovo fermo. Tutt’ora l’azienda, dal suo sito web, dichiara che la pasta è stata riformulata per ridurre l’odore e “costituita da sostanze chimiche non tossiche“. Per quanto le esigenze dei più piccoli siano cambiate, ad oggi il gioco può essere acquistato online: odore forte o meno, rimarrà sempre nel cuore di un’intera generazione.

Contents.media
Ultima ora