×

Amici 19, Jacopo: “Vi presento il mio album e la mia musa ispiratrice”

Condividi su Facebook

Dopo l'esperienza ad Amici 19, nell'intervista esclusiva Jacopo presenta il suo album e si racconta: dalla passione per la musica all'amore per Greta.

Amici 19 Jacopo album
Amici 19 Jacopo album

Per un soffio non ha raggiunto la semifinale, ma dopo l’esperienza ad Amici 19 Jacopo Ottonello ha scoperto l’ampio successo ottenuto tra il grande pubblico: l’affetto e l’apprezzamento dei fan sono la sua forza e ora si gode il riscontro avuto per l’uscita del suo album d’esordio.

Per il cantante savonese tra i più amati del talent firmato da Maria De Filippi, “Colori” è un sogno diventato realtà, ma lo definisce soprattutto “un punto di partenza”. L’obiettivo è esprimersi “con la mia musica e far sorridere le persone che mi vogliono ascoltare”. Il suo desiderio è entrare nel cuore della gente per cui canta. Ha solo 21 anni, ma da sempre ha un solo scopo: vivere della sua musica, fare della sua passione il suo mestiere, raccontarlo ai suoi futuri bambini.

Amici 19, Jacopo presenta il suo album

Il mio disco è nato di pancia, un’emozione grandissima. È il mio punto di partenza, non di arrivo. In futuro voglio dire ai miei figli che faccio il musicista e il cantante: è il mio più grande sogno e sto cercando di coltivarlo il meglio possibile, mettendo tutto me stesso.

Vorrei che la mia passione diventi il mio lavoro”. Anche l’emergenza coronavirus e il prolungato lockdown, non lo hanno fermato. Al contrario, ha fatto sapere: “Sto proseguendo lavorando a nuovi progetti”.

“Ho scelto di intitolare così il mio disco perché ho frequentato una scuola d’arte che mi ha insegnato come sia possibile associare ogni suono a un colore diverso, proprio come tutte le sfumature differenti che trapelano dall’ascolto di ogni canzone”.

Così Jacopo ha spiegato perché ha creato l’associazione tra la bellezza della musica e la profondità della pittura.

Poi l’aneddoto: “Al telefono la mia fidanzata mi ha chiesto come avrei intitolato il mio nuovo album. Di getto ho risposto: “Colori”. Solo nei giorni successivi ho pensato al motivo”. Sul perché ha deciso di creare un connubio così bello tra la musica e la pittura, due forme d’arte capaci di influenzarsi a vicenda e di arricchire la sensibilità di un artista, ha spiegato: “Ho fatto il liceo artistico, grazie al quale mi sono abituata a disegnare con le cuffie nelle orecchie.

Così ho collegato un colore a ogni linea melodica. I brani “sono arrivati da cuore, di getto”.

Amici 19 Jacopo album

La collaborazione con Enrico Nigiotti

Dopo l’esperienza a Sanremo 2020, Enrico Nigiotti è tornato dov’è nato: ospite della De Filippi, ha conosciuto Jacopo e tra i due è poi nata una collaborazione. L’album “Colori”, infatti, è stato anticipato in radio dal singolo “Cuore di mare”, scritto proprio dal cantautore livornese.

A tal proposito, ha dichiarato: “Per me è stato un fratello maggiore. Mi ha dato consigli che mi hanno fatto cambiare e migliorare”.

L’esperienza ad Amici 19

Sono orgoglioso. Nessuna amarezza per il risultato, perché uscito dalla scuola di Amici ho trovato tanta gente che ascolta la mia musica e mi vuole bene”, ha dichiarato. Tuttavia, Jacopo ha confidato: Non sono riuscito a vedere la finale. Avevo il magone, quel posto lo desideravo tanto e sapevo che me lo sarei meritato tanto quanto gli altri. Ho sbagliato qualcosa, ma sono fiero del percorso che ho fatto. Ho fatto vedere alla gente la persona che sono davvero, non mi sono lasciato influenzare dalla presenza delle telecamere”.

Per il cantante savonese Amici non è un semplice talent, ma “un’esperienza di vita che ti forma sia sotto il profilo artistico sia dal punto di vista umano. È bellissimo far parte di questo programma. Ti rendi conto di quello che vuoi fare con la tua voce e la tua anima”.

Jacopo ha sempre voluto fare il cantante e con Amici 19 il suo sogno è diventato realtà. Quindi ha aggiunto: “C’è bisogno di più musica nel mondo. Fa stare meglio. La musica è sempre stata una mia passione spropositata e piano piano sto concretizzando questo lavoro”.

Amici 19 Jacopo album

Il rapporto con la famiglia e la fidanzata

Come nella canzone “Blue Monday” descrive la sua quotidianità e i giorni trascorsi a casa, nell’intervista Jacopo ha ringraziato il padre Roberto, l’uomo che ha il merito di averlo fatto innamorare della musica, la madre Cinzia e la sorella, che sono “le donne più importanti della mia vita”. E infine Greta, “l’altra donna della mia vita, la mia metà, la mia compagna di viaggio, la mia migliore amica, la mia spalla, insomma il mio amore grande”.

Ad Amici abbiamo conosciuto anche il lato più dolce e romantico di quel giovane cantante innamorato dell’amore. Ad Amici 19, Jacopo ha presentato il suo album al grande pubblico, ma non sono mancate neppure splendide sorprese da parte delle donne più importanti della sua vita. Per Jacopo la sua famiglia è “essenziale”. Quindi ha confidato: “Mia sorella mi porta a fare delle scelte spesso senza dire nulla. È molto timida, ma parla con il silenzio. Mia mamma, invece, mi somiglia tanto e come me è molto emotiva. Ha più esperienza di me e così spesso mi aiuta a gestire i miei stati d’animo”. La passione per la musica è stata ereditata dal papà, che suona il pianoforte e con il quale, prima di intraprendere la sua avventura ad Amici 19, “facevamo spettacoli nei locali”.

Non mancano le parole più dolci e romantiche dedicate alla sua fidanzata, sulla quale ha commentato: Greta ha completato il mio sogno di famiglia. È la mia persona, mi completa. Spesso esplodo e sono molto impulsivo. Lei mi frena, mi fa riflettere e mi ricorda che le parole e i gesti hanno un peso. Mi ricorda che nel mondo ci sono tanti squali”, non tutto è rose e fiori e bisogna pensare bene prima di agire e prendere decisioni importanti. “Mi fa un po’ da seconda mamma, ha uno spirito molto materno. Faremmo di tutto l’uno per l’altra, ci amiamo tanto. Io amo persino litigare con lei, ma litighiamo solo per sciocchezze”.

I nuovi progetti

Durante la quarantena Jacopo ha maturato nuove idee:Presto potrò tornare in studio. Voglio andare in sala di registrazione, voglio lavorare. Greta è la mia musa e appena sarà possibile voglio passare a prenderla e andare in studio con lei. Ho tantissime idee in testa e ora voglio diventino realtà.

Jacopo non vede l’ora di lasciare la sua regione per tornare a fare musica in sala di registrazione, ma ammonisce i meno responsabili, i quali, senza le dovute misure di sicurezza, escono di casa in maniera piuttosto sprovveduta. Il suo invito è chiaro: Non ce la facciamo più a stare in casa, ma servono le precauzioni: disinfettante, guanti e mascherine. Non si può ritornare alla fase precedente”. Quindi ha aggiunto: Spero di fare presto concerti, farmi conoscere il più possibile, proporre la mia musica. Più siamo prudenti, prima ci vedremo”.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.