×

Alba Parietti risponde agli insulti dopo la lettera a Ezio Bosso

Condividi su Facebook

Alba Parietti risponde agli insulti a lei rivolti per aver dedicato una commovente lettera a Ezio Bosso, il musicista recentemente scomparso.

La showgirl Alba Parietti è stata insultata per aver dedicato una lettera a Ezio Bosso.
Alba Parietti insultata per aver dedicato una lettera a Ezio Bosso.

Nell’ultimo numero di Chi, il magazine del gruppo Mondadori diretto da Alfonso Signorini, è stata pubblicata una lettera commovente scritta da Alba Parietti ad Ezio Bosso, il noto musicista torinese recentemente scomparso a causa una grave malattia. Dalle parole della showgirl traspare l’affetto e la profonda stima che la legava a Bosso. La stessa Parietti ha provveduto a diffondere la lettera sui social, dove qualcuno non ha perso tempo a rivolgerle delle critiche e degli insulti. Commenti molto pesanti ed offensivi ai quali la showgirl non ha perso tempo a rispondere.

Alba Parietti su Ezio Bosso

In un lungo post social così ha esordito la Parietti: “Lasciate che ognuno scelga le proprie amicizie e che possa esprimere come meglio desidera dolore e affetto. Le persone non sono una proprietà, specialmente se vengono utilizzate parole che non possono offendere nessuno, semmai onorarne la memoria. E credo di averle scelte nel massimo rispetto. Le persone hanno libero arbitrio di amare, odiare, onorare. Quindi il rispetto lo chiedo io, perché non ho mai fatto male, né mancato di rispetto a nessuno.” Poi la showgirl ha così continuato: “Dopo diverse richieste da parte di alcune testate, ho accettato di ricordare solo su una, una persona cara.” La testata a cui Alba si riferisce è il settimanale Chi.

“L’ho fatto con affetto, cercando le parole più adeguate, delicate e rispettose. A lui, sono certa, ho fatto cosa gradita. Questa polemica è volgare, sterile. Non accetto insulti da nessuno.”

‘Gli ho voluto bene’

Infine, Alba Parietti ha così espresso la sua mortificazione: “Per rispetto vorrei chiudere questo teatrino di fake e commenti, totalmente fuori luogo, e questa, a dire poco rispettosa, volgarità su un ritratto affettuoso. Perché chiunque ha avuto la possibilità di esprimere dolore, anche sconosciuti. Lo hanno fatto tutti. Da Mattarella alla signora Pina e anche persone con le quali Ezio aveva nulla a che fare. Io gli ho voluto bene come tutti e, siccome si tratta di una persona per me importante, ne parlo e solo con affetto infinito. Vorrei tanto che l’emozione che ci ha regalato in vita e che porteremo sempre nel cuore non fosse inquinata da subdole chiacchiere e polemiche con il solo intento di rovinare i ricordi e fare male.

Grazie.”

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria ed ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Da sempre appassionata di scrittura, collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Giuseppina Maria Rosaria Sgrò

Nata a Melito Porto Salvo (RC) nel 1982, si è laureata in Giurisprudenza nel 2011 presso l’università “Mediterranea” di Reggio Calabria ed ha conseguito l’abilitazione forense nel 2016. Da sempre appassionata di scrittura, collabora con Notizie.it, Blasting News e alcuni blog di wine & food.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.