×

Al Bano contro Telecinco: “Basta speculare sua mia figlia Ylenia”

Condividi su Facebook

Al Bano contro Telecinco per il giallo della scomparsa della figlia Ylenia.

albano carrisi
albano carrisi

In Spagna si è riacceso un grande interesse verso il giallo della scomparsa di Ylenia Carrisi. La ragazza, figlia di Al Bano e Romina Power, è scomparsa misteriosamente a New Orleans nel lontano 1994. Dopo che per anni la televisione italiana ne ha parlato, l’attenzione è venuta a diminuire sempre più, soprattutto per la volontà dei genitori.

In terra iberica, però, se ne parla di nuovo. È stata la trasmissione Salvame a farlo. Il programma di gossip di Telecinco, infatti, ha lanciato nuove indiscrezioni sul giallo della figlia di Al Bano. Questo clamore mediatico, però, sembra non sia piaciuto al cantante di Cellino San Marco. Al Bano ha dichiarato di essere stanco e amareggiato per la situazione che si sta venendo a creare in Spagna e ha deciso di agire per vie legali contro quelli che lui stesso definisce: “Speculatori”.

Al Bano contro Telecinco

“Basta con queste squallide speculazioni su mia figlia Ylenia, la devono smettere. Ci marciano solo per fare del maledetto denaro. In Spagna hanno fatto una speculazione squallida tornando sull’argomento e parlando di dettagli che ben conosco. E danno spago a questa gentaglia. Tutto perché sono a caccia dell’audience, in nome del quale si ammazza la gente. Fanno i soldi, fanno soffrire, ma prendono in giro tante persone che sono ancora in attesa di speranze che purtroppo non ci sono”.

Queste sono state le parole del cantante che, mai come questa volta, appare davvero intenzionato a tutelare la sfera privata sua e della propria famiglia. Secondo fonti certe, infatti, l’ex marito di Romina Power avrebbe gia incaricato il suo avvocato, Giorgio Assumma, di tutelare il suo diritto all’oblio.

“Adesso basta”

Ora, il legale dovrà adire le magistrature competenti in Italia e in Spagna per porre fine a questo clamore mediatico. Al Bano sembra non essere intimorito da nulla e si dice pronto ad iniziare una battaglia violenta e senza sosta. Il dolore che lui prova dentro di se per la figlia è, ovviamente, tanto. Si dice stanco di ciò che vede in televisione. C’è da dire però, che non è solo la Spagna ad interessarsi, in questo periodo, della scomparsa di Ylenia.

Anche la Germania, come riporta l’AdnKronos, è tornata a parlarne. “Basta, ognuno ha una sua storia che va rispettata per quello che è. Non è tollerabile che questo martirio continui ancora ad essere perpetrato liberamente, provocando anche equivoci e malintesi”. Tutti sperano che questa storia possa finire presto e che Al Bano venga lasciato nei suoi ricordi.

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonio Maione

Antonio Maione, 21 anni, studia Giurisprudenza all'Università Federico II. Appassionato di giornalismo e televisione, si interessa al gossip e alla cronaca rosa, con uno sguardo all'attualità nazionale e internazionale. Collabora con Blasting News.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.