×

Raffaella Carrà: “Perché sono piaciuta tanto ai gay?”

La cantante Raffaella Carrà si pone da sempre un interrogativo: "Perché sono piaciuta ai gay? Morirò senza saperlo".

Raffaella Carrà si chiede: "Perché sono piaciuta ai gay?"
Raffaella Carrà ci chiede il motivo per cui sia tanto piaciuta ai gay.

Tantissime sono le curiosità che sono da sempre ruotate attorno al nome della famosa cantante e conduttrice televisiva Raffaella Carrà. Una di queste, forse la più originale e discussa, è quella che definisce la donna “icona gay”. Ma è la stessa Carrà ad ammettere: “Morirò senza sapere il perché”.

Raffaella Carrà icona gay?

La Carrà, nel corso di una vecchia intervista al periodico Vanity Fair, si era così espressa: “Morirò senza saperlo. Sulla mia tomba lascerò scritto: Perché sono piaciuta tanto ai gay?“, naturalmente in chiave del tutto ironica. Il mondo gay entrò a far parte della vita della cantante, che nel corso della sua brillante carriera ha riscosso un grandissimo successo non solo in Italia, ma anche in Spagna, sin dai tempi della fanciullezza, quando, mancante di una forte e presente figura paterna dovuta alla separazione dei genitori, la stessa Raffaella trascorse la gioventù attorniata da persone di genere maschile, alcuni dei quali omosessuali.

Questa è stata sicuramente una grande occasione per la Carrà, sia per conoscere il mondo LGBTQ+, sia per sposarne i diritti e portare avanti, nel loro nome, tantissime battaglie pubbliche, dal momento che i gay subiscono da sempre critiche e discriminazioni.

Il premio della comunità LGBTQ

Inoltre, nel corso di un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni nel lontano 1979, la storica showgirl bolognese ha dichiarato: “Vorrei che la gente smettesse di guardarli male

Hanno diritto al rispetto e anche a un po’ di compassione, visti i problemi umani e sociali che devono affrontare”. Da ciò si evince come Raffaella Carrà, alla sua carriera, abbia sempre accompagnato il suo interessamento e la sua battaglia a favore del mondo omosessuale.

Contents.media
Ultima ora