×

Ciao Darwin accusato di razzismo: il tweet virale arriva dall’estero

Condividi su Facebook

Ciao Darwin è stato accusato di razzismo. Il programma di Paolo Bonolis al centro del mirino.

Ciao Darwin
Ciao Darwin

Ciao Darwin è stato accusato di razzismo, dopo l’accusa di maschilismo. Il programma televisivo di Paolo Bonolis è finito nel mirino di un utente su Twitter e il suo tweet proveniente dall’estero è immediatamente diventato virale. Non è la prima volta che accade una cosa simile, visto che qualche anno fa un dipendente di BuzzFeed Canada si è imbattuto nella trasmissione e, non capendo come funzionava, ha commentato rendendo l’argomento virale.

Questa volta, però, il programma è stato accusato di razzismo.

Ciao Darwin accusato di razzismo

Il tweet diventato virale è stato pubblicato da David Adler, fondatore dell’associazione Progressive International, che lotta per un mondo fatto di uguaglianza e diritti. Il tweet in questione contiene una foto presa dalla trasmissione di Paolo Bonolis, che ha parlato del concorrente ferito, in cui sono ritratti i grandi cilindri dove vengono fatti sedere i concorrenti durante l’ultima prova.

La foto è stata presa dalla puntata in cui si sono sfidati gli italiani e gli stranieri. “Ho acceso la tv italiana e ho trovato il canale Mediaset di Berlusconi che trasmetteva uno show chiamato Ciao Darwin nel quale gli italiani applaudono mentre una straniera nera viene affogata in una vasca d’acqua per aver risposto male a delle domande. Il tutto osservato da due uomini con un completo e una donna in silenzio in bikini” ha scritto Adler.


L’accusa di Adler, ovviamente, è del tutto infondata, visto che si tratta di una semplice prova che devono affrontare tutti i concorrenti, indipendentemente dal colore della pelle. Gli utenti hanno provato in tutti i modi a spiegare come funziona il programma televisivo e le modalità di sfida.

Alla fine è intervenuto un autore del programma, Marco Salvati, che ha deciso di rispondere in modo molto ironico. “Ciao, sono uno degli autori dello show. Mi dispiace che tu abbia perso la gente migliore, quando uccidiamo tutti i concorrenti che hanno perso, senza distinzione tra bianchi e neri. Ai bambini a casa piace!” ha scritto l’autore.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.