×

Naya Rivera è morta per salvare suo figlio: “Non ce la faceva più”

Condividi su Facebook

Il tragico destino di Naya Rivera: l'attrice è annegata dopo aver messo in salvo suo figlio.

NayaRiveramorta
NayaRiveramorta

A 5 giorni dalla scomparsa di Naya Rivera il suo corpo è stato ritrovato dai sommozzatori proprio il 13 luglio, giorno dell’anniversario della scomparsa del suo collega di Glee Cory Monteith. Lo sceriffo della contea in cui è avvenuta la tragedia, in conferenza stampa, ha rivelato che Naya Rivera sarebbe annegata dopo aver messo in salvo suo figlio.

Naya Rivera morta per salvare Josey

Il piccolo Josey, figlio di Naya Rivera di soli 4 anni, è stato trovato addormentato su una barca. Da quel momento sono scattate le ricerche della mamma, ma da subito le speranze di trovare Naya Rivera ancora in vita sono state ben poche. A detta dello sceriffo sarebbe stato lo stesso piccolo a confessare agli investigatori di aver visto sua madre sparire nell’acqua salmastra del lago Piru dopo averlo assicurato sull’imbarcazione.

“Ha usato tutte le sue forze per riportare il figlio sulla barca, ma non ne aveva più per mettersi in salvo”, ha affermato lo sceriffo.

Naya Rivera era single e da quando era nato il piccolo Josey (avuto dall’ex marito Ryan Dorsey) la vita dell’attrice ruotava completamente attorno a lui.

Il suo ultimo post via social la ritraeva proprio insieme al bambino, e nella didascalia la Rivera aveva scritto: “Solo noi due”. In tanti hanno riempito le pagine dedicate all’attrice 33enne di messaggi di affetto e cordoglio, e molti sono ancora sotto shock per la tragica perdita che ha portato alla scomparsa della giovanissima attrice.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.