×

Achille Lauro, il poster censurato: “Come sempre me ne frego”

Il poster promozionale del nuovo disco di Achille Lauro che avrebbe dovuto essere affisso a Milano è stato censurato

AchilleLauroposter
AchilleLauroposter

Achille Lauro ha condiviso sui social il poster che avrebbe dovuto pubblicizzare il suo nuovo album, 1990, in Corso Como a Milano. Nell’immagine il cantante, in versione Barbie, è crocifisso su una croce di marshmallow.

Achille Lauro, il poster censurato

Con un messaggio lievemente polemico, via social, Achille Lauro ha condiviso il poster di lancio del suo nuovo album, 1990, e ha spiegato (utilizzando il testo di una sua famosa canzone) che della censura se ne fregherebbe.

“Questa é l’immagine che avreste visto oggi nel maxi-cartellone di Corso Como a Milano ma la pesante mano della censura delle pubbliche affissioni lo ha impedito. Io invece la regalo a tutti voi e come sempre “Me ne frego””, ha scritto via social il cantante.

Visualizza questo post su Instagram
Questa é l’immagine che avreste visto oggi nel maxi-cartellone di Corso Como a Milano ma la pesante mano della censura delle pubbliche affissioni lo ha impedito. Io invece la regalo a tutti voi e come sempre “Me ne frego”

Un post condiviso da ACHILLE LAURO® (@achilleidol) in data: 22 Lug 2020 alle ore 12:55 PDT

Nell’immagine Lauro, in versione Barbie, è crocifisso su una croce di dolcetti rosa shocking. Il motivo per cui l’immagine sia stata censurata è facile da intuire, e del resto Corso Como è una delle vie centrali di Milano (dove forse una gigantografia simile avrebbe finito con lo scatenare un po’ troppo clamore).

Lauro come sempre si è detto indifferente a polemiche e schiamazzi, e del resto i fan dei social sono già abituati alle sue stravaganze e ai suoi look sopra le righe: a Sanremo 2020 il cantante ha stupito la platea presentandosi con una tutina semitrasparente, e più volte ha detto la sua in merito alla sua adorazione per parrucche, look glam e unghie colorate.

In passato Achille Lauro è stato vittime di critiche e bullismo, e lui stesso ha affermato di voler rappresentare un tipo di modello diverso per le nuove generazioni.

Contents.media
Ultima ora