×

Carabinieri di Piacenza, il servizio di Brumotti minacciato dagli spacciatori

Vittorio Brumotti venne minacciato dagli spacciatori a Piacenza: l'episodio agghiacciante prima che fosse scoperta la caserma degli orrori.

vittorio-brumotti
vittorio-brumotti

Un anno fa l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti realizzò un servizio a Piacenza documentando alcune zone di spaccio. In una situazione paradossale fu l’inviato ad essere minacciato da uno spacciatore con la frase “ti denuncio”, e ora che proprio a Piacenza una caserma è stata messa sotto sequestro per gli orrori commessi da alcuni carabinieri, quella frase sembra avere tutto un altro sapore.

Brumotti: il servizio a Piacenza

Circa un anno fa Vittorio Brumotti si è recato a Piacenza e ha realizzato uno dei suoi servizi per il tg satirico di Antonio Ricci Striscia la Notizia. In quell’occasione paradossalmente fu uno spacciatore a inveire contro l’inviato di Striscia gridandogli che “lo avrebbe denunciato”. Solo nei giorni scorsi la Caserma del Levante a Piacenza è stata messa sotto sequestro dopo una lunga e accurata indagine che ha portato all’arresto di alcuni carabinieri, colpevoli di aver commesso gravi illeciti (tra cui spaccio, estorsione e tortura).

Striscia la Notizia ha condiviso di nuovo il servizio realizzato da Brumotti e attraverso i propri profili ha scritto: “Quando Brumotti va a Piacenza… Sono gli spacciatori a chiedere l’intervento dei Carabinieri!”, una frase il cui intento – alla luce di quanto successo – è evidente. In un assurdo scambio di parti infatti lo spacciatore arrivò a minacciare l’inviato, come si sentisse “tutelato” nel continuare a svolgere le sue azioni criminose.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Striscia la notizia (@striscialanotizia) in data: 28 Lug 2020 alle ore 7:56 PDT


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora