×

GF Vip, perché la contessa De Blanck non è stata squalificata?

Condividi su Facebook

Patrizia De Blanck non è stata squalificata. Ecco il motivo, così come spiegato dal conduttore Alfonso Signorini

Nel corso della settima puntata della quinta edizione del Grande Fratello Vip, il conduttore Alfonso Signorini ha lanciato la clip nella quale si sente la contessa Patrizia De Blanck utilizzare delle parole che non sono passate inosservate. Ecco cosa è successo.

Patrizia De Blanck e Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi e Patrizia De Blanck sono stati chiamati in confessionale. Alfonso Signroini ha lanciato la clip nella quale si sente la contessa con la gola un po’ sottosopra, per poi voltarsi verso Tommaso Zorzi e affermare: “Stamattina ho la voce da gay, da fro*io”. Parole che non sono state gradite dall’influencer e che hanno attirato l’interesse anche del popolo del web.

Molti utenti, infatti, hanno iniziato a chiedere la squalifica, proprio come successo con Fausto Leali e Denis Dosio.

Alla fine la squalifica non è arrivata, con Alfonso Signorini che ha spiegato: “L’espressione infelice tu l’hai rivolta a te stessa e quindi, proprio per questo, non è stata presa in considerazione l’idea della squalifica.

Però io vorrei veramente che tu comprendessi che è veramente brutto, anche se ci si rivolge a se stessi, sentire usare certi termini”. La De Blanck si è quindi giustificata: “Era una maniera di parlare quando eravamo ragazzi. Io non lo dico mai, l’ho detta per scherzo. Io sono anche un’icona gay, ne ho anche sposato uno!”,

Signorini ha quindi proseguito: “Quando ero un ragazzino io per quella parola ci ho pianto, mi nascondevo sotto il cuscino per non farmi sentire da mia madre.

Oggi ci rido su ma ci sono tanti che sono molto sensibili alla cosa“.

Visualizza questo post su Instagram

@alfosignorini analizza con @patriziadeblanckofficial quanto accaduto: è il momento di fare una precisazione molto importante. #GFVIP

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data: 5 Ott 2020 alle ore 3:37 PDT

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.