×

Luke Perry: le curiosità che non conoscevi sull’attore scomparso a 52 anni

Condividi su Facebook

Luke Perry, attore divenuto famoso per avere interpretato Dylan in Beverly Hills 90210, è morto a 52 anni: tante curiosità legate alla sua vita.

luke perry

Luke Perry è morto il 4 marzo 2019, a causa di un ictus, a soli 52 anni. L’attore statunistense, divenuto noto per avere interpretato il ruolo di Dylan McKay in tutte le stagioni della serie Beverly Hills 90210, l’11 ottobre avrebbe compiuto gli anni.

Con la sua interpretazione aveva conquistato una intera generazione di teenager – e non solo – di tutto il mondo. La sua carriera, nonostante la prematura scomparsa, è ricca e lunga. Tante, inoltre, sono le curiosità che avvolgono la sua vita.

La vita di Luke Perry

Beverly Hills 90210 non è né la prima né l’unica serie in cui Luke Perry ha recitato, seppure sia quella che gli ha donato maggiore successo. Prima di interpretare il ruolo di Dylan Mckay, infatti, l’attore ha recitato in altre soap opere americane, tra cui Destini e Quando si ama, trasmesse anche in Italia.

La notorietà, tuttavia, arrivò in maniera singolare. Luke Perry infatti non sostenne mai un vero e proprio provino per il ruolo di Dylan Mckay. Egli stava tinteggiando le strisce pedonali davanti gli studi di registrazione quando Tori Spelling, figlia del produttore di Beverly Hills 90210 nonché attrice che avrebbe interpretato il personaggio di Donna, lo notò. Inizialmente l’attore statunitense avrebbe dovuto avere il ruolo di Steve Sanders, ma alla fine gli fu affidato quello del bad boy milionario.

Un bad boy che, tuttavia, non trovava riflesso nella realtà. Luke Perry era in realtà una gran brava persona. Un aneddoto raccontato dal figlio di Tom Hanks è sufficiente a dimostrarlo. In base al racconto, infatti, un giorno l’attore statunitense si trovava su un aereo e per far calmare due bambini in preda al pianto si mise a gonfiare dei palloncini per poi regalarglieli.

L’atteggiamento da uomo normale inoltre non lo abbandonò mai.

Come quando “il ragazzo più cool del mondo” si ritrovò in un centro commerciale della Florida davanti a 10mila ragazzine che avrebbero voluto un autografo e, soltanto dopo 90 secondi, scappò via, spaventato dalla folla. Il gesto causò una vera e propria rivolta, ma le sue fans lo perdonarono.

L’ombra del miliardario Dylan Mckay gli rimase tuttavia sempre a fianco, causandogli anche qualche problema in carriera. Quando Beverly Hills 9020 giunse ai titoli di coda, infatti, per Luke Perry fu difficile proporsi per un altro ruolo da protagonista.

La morte

L’ultimo ruolo interpretato da Luke Perry è quello di Wayne Maunder nel film C’era una volta… a Hollywood di Quentin Tarantino, dove ha interpretato Wayne Maunder. Il film uscì quando l’attore era già morto, a maggio del 2019. Le riprese, invece, erano state effettuate un anno prima.

Poco prima che un ictus lo colpisse, Luke Perry aveva deciso di sposare la fidanzata Wendy Madison Bauer, nonostante stessero insieme da poco tempo. Ella gli è rimasta accanto negli ultimi giorni di vita insieme alla ex moglie Minnie Sharp e ai due figli Jake e Sophie.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.