×

Nina Moric, l’audio shock di Fabrizio Corona: “Tuo padre ti sta minacciando?”

Condividi su Facebook

Nina Moric ha pubblicato via social gli audio ricevuti dal suo ex marito, Fabrizio Corona, che a suo avviso starebbe minacciando il figlio Carlos.

Corona Moric
Corona Moric

Quello che sembrava essere un rapporto tutto sommato pacifico si è via via deteriorato e oggi tra Nina Moric e Fabrizio Corona non c’è assolutamente un buon rapporto. Il figlio dei due, Carlos Maria Corona, si è trasferito dal padre, ma sembra che anche tra loro i rapporti si stiano deteriorando.

Nina Moric ha condiviso via social un audio shock del marito.

Nina Moric contro Fabrizio Corona

Nina Moric ha pubblicato via social degli audio shock del suo ex marito, Fabrizio Corona, che in uno arriverebbe persino a minacciare di ucciderla: “Io penso che sarei arrivato quasi al limite di venire due giorni fa a prenderti la testa e fracassartela contro un angolo, in modo da uc*iderti e non vederti mai più, eliminare il male che hai fatto a questo ragazzo”, si sente dire a Corona nel messaggio shock.

A seguire Nina avrebbe parlato anche con suo figlio, Carlos Maria, che alcuni mesi fa aveva deciso di trasferirsi a casa del padre. Più volte la showgirl croata si è scagliata contro l’ex marito affermando che “usasse” Carlos per i suoi fini personali (ad esempio chiedendo denaro in cambio delle sue ospitate nei locali). Lo stesso figlio dell’ex Re dei paparazzi – oggi maggiorenne – ha detto nell’audio reso pubblico dalla Moric: “Purtroppo io stando con il male imparo anche il male.

Voglio tornare, voglio trasferirmi. Stavo meglio da te, stavo proprio meglio”. Quando Nina gli ha chiesto se il padre lo stesse minacciando, Carlos ha risposto: “in parte sì”. Come andrà a finire la questione tra i due?

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Nina Moric (@nina__moric) in data: 12 Ott 2020 alle ore 12:54 PDT


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.